Home News Cronaca Terremoto L’Aquila: addio a Tommy, il cane eroe del sisma

Terremoto L’Aquila: addio a Tommy, il cane eroe del sisma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:01
CONDIVIDI

Terremoto L’Aquila, nel decimo anniversario arriva una brutta notizia: addio a Tommy, il cane eroe che salvò tre persone dalle macerie del sisma.

terremoto l'aquila tommy
(Facebook)

Tommy, uno dei cani-eroi del terremoto de L’Aquila, di cui oggi ricorre il decimo anniversario, è morto nelle scorse ore: l’anziano cane era entrato al comando provinciale dei vigili del fuoco di Lecce a due anni ed era andato in pensione otto mesi fa. Si è spento a 13 anni ed era un labrador di colore nero, che all’epoca divenne un vero e proprio simbolo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il cordoglio per la morte di Tommy

Dopo la controversa vicenda della morte di Kaos, il cane impegnato nei soccorsi ad Amatrice, ogni un altro quattrozampe legato alla tragedia del terremoto, in questo caso quello che sconvolse L’Aquila, passa a miglior vita. Primo cane da ricerca e soccorso dei vigili del fuoco di Lecce, Tommy il 6 aprile 2009 ha dato un grande contribuito a evitare che il bilancio già catastrofico non fosse ancora più grave, salvando tre persone che erano sepolte sotto le macerie nel crollo delle loro abitazioni.

Per il suo impegno nel territorio aquilano, venne insignito di un premio speciale dall’ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Successivamente, il labrador Tommy, sebbene già molto anziano, ha partecipato nell’agosto 2016 alle operazioni di soccorso nel cratere del Centro Italia, dopo la prima scossa con epicentro tra Accumoli e Amatrice. In particolare, il cane ha operato nella zona di Arquata del Tronto, provincia di Ascoli Piceno. “Abbiamo perso un valido e coraggioso collega”, è stato il messaggio di cordoglio pubblicato su Facebook da Conapo, il sindacato autonomo vigili del fuoco. Sui social sono tanti i messaggi per il labrador scomparso, mentre il video messo in rete dagli istruttori di Tommy è stato ricondiviso decine di volte.