CONDIVIDI

Intervistato sulle polemiche con Alessandra Mussolini per il disegno che mostra il duce e Clara Petacci a Piazzale Loreto, Jim Carrey risponde con una battuta perfida: “Se lo gira lo vedrà saltare”

L’attore comico canadese Jim Carrey è finito nel mirino di Alessandra Mussolini per aver postato sui social un disegno che mostra l’esecuzione di Benito Mussolini e Claretta Petacci a Piazzale Loreto, con sotto scritto: “Se vi state chiedendo a cosa porta il fascismo chiedete a Benito Mussolini e alla sua mistress”. Da tempo la nipote del dittatore fascista si scaglia contro chiunque si permette di parlare male o dileggiare la memoria di suo nonno, ed anche in questo caso la sua ira è stata veemente. Alessandra, infatti, ha insultato pubblicamente l’attore scrivendo su Twitter: “Sei un Bastardo”. Jim Carrey non ha mai risposto alla provocazione, ma c’è chi lo ha fatto per lui beccandosi gli insulti di una inviperita Alessandra.

La risposta alle polemiche scaturite dal suo disegno è arrivata nel corso della partecipazione al CinemaCon, dove Jim Carrey è stato intervistato da ‘Variety‘: “Non sapevo della sua esistenza. È un po’ sconcertante che lei sia al governo, non perché è al governo, ma perché sta ovviamente abbracciando il male”, esordisce l’attore che poi ironicamente da un consiglio alla Mussolini: “Se vuole vederla diversamente può sempre capovolgere il mio disegno. E sembrerà che suo nonno stia saltando di gioia. C’è la sua soluzione proprio lì. Basta capovolgere il disegno”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI