Home News Domenica Live, malore per la madre di Paolo Brosio: “Ho avuto un...

Domenica Live, malore per la madre di Paolo Brosio: “Ho avuto un colpo”

CONDIVIDI
paolo brosio madre
Durante ‘Domenica Live’, la madre di Paolo Brosio ha avuto un malore

Ospite di Barbara D’Urso a ‘Domenica Live’, Paolo Brosio ha vissuto attimi di paura per via di quanto successo in quei momenti alla sua anziana madre.

C’è stato uno spavento per Paolo Brosio proprio nel corso della sua partecipazione a ‘Domenica Live’. Il telegiornalista originario di Asti era presente in studio da Barbara D’Urso per parlare di quanto fatto a ‘L’Isola dei Famosi’ di recente. E lì ha risposto anche ai rumors che lo vorrebbero impegnato in un flirt con Sarah Altobello. Ad un certo punto sarebbe dovuta intervenire in diretta anche la mamma di Brosio, la signora Anna. La donna ha 97 anni ma vanta da tempo diverse partecipazioni in televisione grazie alla verve che l’ha sempre contraddistinta. Ieri però un malore le ha impedito all’ultimo momento di esserci. È stata la D’Urso ad informare Paolo Brosio di quanto accaduto. “Sta arrivando un dottore, la signora Anna ha avuto un lieve malore ed ora sta riposando. Ma voglio tranquillizzare il nostro ospite, l’ho vista e non è successo niente di grave”. Brosio ha rivelato in proposito: “Stavo per avere un colpo”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Paolo Brosio, come è nata la sua conversione

In merito alla ormai famosa ‘conversione’, il 62enne astigiano a ‘Verissimo’ aveva detto che il successo raggiunto fu minato da una serie di brutte vicissitudini. “Ero famoso, mi sentivo felice. Convinsi Briatore ad aprire il ‘Twiga’, dando così tanti posti di lavoro a chi ne aveva bisogno. Ma poi avvenne un incendio al locale, la mia fidanzata di allora mi lasciò e morì anche mio padre, nel 2003. Cercai conforto dove non avrei dovuto. Non sapevo che senza la preghiera il mondo di ammazza. Abusai di marijuana, cocaina ed alcolici. Poi un giorno in albergo a Torino, dove stavo seguendo la Juventus, sentii una voce. ‘Figlio mio, devi smettere’, ricordo che furono queste le parole che sentii in testa. E da lì è iniziato tutto, andai in un santuario e ho iniziato poi un percorso culminato a Medjugorje”.