CONDIVIDI

Il Brunei ha deciso di applicare la legge islamica della sharia: adulteri e omosessuali da oggi rischiano di essere lapidati.

Il piccolo Regno del Brunei ha deciso di applicare la legge islamica della sharia, con tutto ciò che questo implica: dal 3 aprile, le trasgressioni della legge potranno costare dunque molto caro ai sudditi. Infatti, arriva la lapidazione per omosessuali, adulteri e l’amputazione di una mano e di un piede per furto. Il Brunei aveva già imposto una rigida disciplina sul consumo di alcolici.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI 

Il Brunei, che negli ultimi anni ha adottato una forma più conservatrice di Islam, nel 2014 aveva annunciato l’intenzione di introdurre la sharia. Come noto, questa comporta rigidissime pene corporali in caso di trasgressione. La decisione del Brunei è stata condannata da Amnesty International, che ha invitato il piccolo Regno a tornare sui propri passi.