CONDIVIDI
ecco il motivo
(Screenshot Video)

In molti si sono incuriositi e sorpresi quando hanno visto che papa Francesco evitava accuratamente il baciamano dei fedeli a Loreto. Il suo gesto ha una spiegazione nobile, ecco qual è.

Nelle scorse ore papa Francesco ha concluso la prima visita a Loreto del suo pontificato. Nel luogo in cui milioni di fedeli giungono in pellegrinaggio ogni anno attendevano la visita del Santo Padre da 7 anni, da quel 2012 in cui Benedetto XVI vi si era recato per la seconda volta. Bergoglio ha aspettato 6 anni prima di recarsi in visita al Santuario, ma il suo approdo verrà ricordato nel tempo: in primo luogo perché è stato il primo papa a celebrare una Messa nella Basilica di Loreto da quando l’italia è stata unificata, l’ultimo era stato Pio IX nel 1857, ed in secondo luogo perché è stato il primo papa a firmare un’esortazione post sinoidale durante la visita. Un momento importante per la storia di Loreto che sui social è stato evidenziato solo per la riluttanza del Sommo pontefice a concedere il baciamano ai fedeli.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Papa Francesco: ecco perché ha evitato il baciamano

Sul web, infatti, è stato condiviso il momento in cui papa Francesco ha incontrato i fedeli stringendo loro la mano e dando la sua benedizione. In molti hanno notato che ogni qual volta un fedele provava a baciargli l’anello, il papa ritraeva la mano rapidamente e chiedeva loro di allontanarsi. Il gesto è sembrato quanto meno strano, ma dietro ha una logica: Bergoglio considera il baciamano un segno di riverenza eccessivo, dunque non lo ama molto ed ha sempre evitato che i fedeli lo salutassero in quel modo. Tale atteggiamento non è un’assoluta novità, già il suo predecessore, il papa emerito Benedetto XVI, chiedeva ai fedeli di evitarlo.