CONDIVIDI

Salvini-Mahmood, stretta di mano e pace fatta – VIDEO. 

Poco dopo il Festival di Sanremo, dopo che Salvini aveva criticato la canzone vincitrice di Mahmood, c’era già stata una telefonata chiarificatrice. È un ragazzo di vent’anni – aveva spiegato Salvini a La Stampa – comincia adesso, mi sono informato sul suo percorso artistico e gli ho voluto dire direttamente che si deve godere la vittoria e che sono felice per lui. È un ragazzo italiano che suo malgrado è stato eletto a simbolo dell’integrazione – spiega – ma lui non si deve integrare, è nato a Milano. Lo hanno messo al centro di una storia che non gli appartiene. Una giuria senza senso, mancava solo mio cugino e sarebbe stata completa. Come se mi chiamassero ad attribuire il Leone d’Oro. Sanremo deciso da un salotto radical chic”.

Salvini Mahmood