Home News Chi è Fabio Quagliarella: età, vita privata e carriera dell’attaccante azzurro

Chi è Fabio Quagliarella: età, vita privata e carriera dell’attaccante azzurro

CONDIVIDI
età, carriera e vita privata dell'attaccante azzurro
(Getty Images)

Chi è Fabio Quagliarella: età, vita privata e carriera dell’attaccante azzurro che sta vivendo una seconda giovinezza con la Sampdoria e la nazionale azzurra.

La stagione calcistica 2018/2019 ci ha confermato il predominio incontrastato della Juventus e le difficoltà delle inseguitrici: Napoli, Inter e Roma partono ogni anno con rinnovate ambizioni, ma per quanto cambino non riescono a colmare il gap con i campioni in carica. Questa stagione, però, è stata anche quella delle sorprese, abbiamo ammirato il talento di Nicolò Barella del Cagliari, quello di Nicolò Zaniolo della Roma e nell’ultimo periodo abbiamo anche scoperto il giovanissimo Moise Kean.

Nel mezzo di questi giovani talenti che si affacciano al calcio professionistico da protagonisti, c’è un calciatore che sta vivendo una seconda giovinezza, uno che già da anni è sulla cresta dell’onda, ma che mai come quest’anno sta facendo brillare la sua stella. Parliamo chiaramente di Fabio Quagliarella, attaccante della Sampdoria che a sorpresa si è preso la testa della classifica cannonieri e che ha fatto registrare il suo record personale di marcature in Serie A (21 i gol fino ad ora). Oggi per l’attaccante campano c’è la possibilità di prolungare il momento d’oro in nazionale, dove partirà da titolare per la sfida di qualificazione ad Euro 2020 contro il Liechtenstein.

Chi è Fabio Quagliarella: età, carriera e vita privata dell’attaccante azzurro

Nato a Castellammare di Stabia il 31 gennaio 1983, Fabio Quagliarella ha esordito nella massima serie ancora giovanissimo (17 anni) il 14 maggio del 2000 con la maglia del Torino. In Piemonte sapevano di avere per le mani un giovane dal potenziale enorme, ma il suo talento era ancora grezzo e per questo motivo lo hanno mandato a farsi le ossa prima alla Florentia Viola (la Fiorentina) in C2 e successivamente al Chieti in C1. Proprio nella formazione abruzzese Quagliarella è sbocciato: nella seconda stagione in C1 l’attaccante ha segnato 17 reti in 32 presenze meritando il ritorno alla casa madre.

Nel 2004/2005, l’attaccante campano è titolare fisso del Torino e, sebbene non riesca a ripetere i numeri della stagione precedente in termini realizzativi, alla fine del primo campionato di Serie B, viene acquistato dall’Ascoli per giocare in Serie A. Dal 2005 in poi Quagliarella non lascia più la massima serie: esploso definitivamente nel 2006 con la maglia della Sampdoria, Fabio viene acquistato dall’Udinese e successivamente dal Napoli. Nel 2010 prova il grande salto nella Juventus, ma i quattro anni in bianconero non vanno come avrebbe sperato ed è costretto ad un passo indietro.

Nel 2014, infatti, torna nel Torino che si è riaffacciato in serie A e dopo un paio di stagioni viene riacquistato dalla Sampdoria, dove ritorna sui suoi livelli. Lo scorso anno, a 35 anni, aveva fatto registrare il suo record personale di segnature nel massimo campionato (19 gol), superato in questa stagione a 10 giornate dal termine. Lontano dagli eccessi di molti colleghi, Quagliarella è fidanzato con la bella Debora Salvalaggio dallo scorso anno.