Home News Napoli, Fabian Ruiz ricoverato in ospedale: ha contratto l’influenza suina

Napoli, Fabian Ruiz ricoverato in ospedale: ha contratto l’influenza suina

CONDIVIDI
ha contratto l'influenza suina
(Instagram)

Il centrocampista spagnolo del Napoli Fabian Ruiz è stato ricoverato in ospedale per quella che sembrava una banale febbre: in Spagna hanno scoperto che aveva contratto l’influenza suina.

Il giovane centrocampista del Napoli, lo spagnolo Fabian Ruiz, ha conquistato il posto da titolare nella formazione di Ancelotti ed è una delle sorprese più positive della stagione. Le belle prestazioni del calciatore scuola Betis hanno attirato l’attenzione del selezionatore della Nazionale spagnola che lo ha inserito tra i convocati per questa sessione di partite amichevoli. Da qualche tempo, però, Fabian non si sentiva al meglio (aveva febbre e sintomi influenzali), motivo per cui Ancelotti lo aveva tenuto fuori per la sfida contro l’Udinese nella 28a giornata di campionato.

Pensando che si trattasse di un banale male stagionale che potesse passare con un po’ di riposo, il calciatore spagnolo ha risposto alla convocazione della Spagna e si è diretto in patria in vista dei prossimi impegni internazionali. Nel corso delle sedute di allenamento, però, Fabian ha avvertito difficoltà respiratorie e un forte stato di affaticamento, inoltre la febbre non accennava a scendere.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Fabian Ruiz ricoverato in ospedale: ha contratto l’influenza suina

Visti i problemi si è reso necessario un ricovero all’Hospital Universitario La Moraleja dove, dopo diverse analisi, è stato riscontrato un contagio da H1N1, volgarmente conosciuto come “Influenza suina”. La malattia è stata presa in tempo e dopo aver effettuato una terapia apposita adesso sembra che il calciatore si sia definitivamente ripreso. Al Napoli, però, temono che il virus si possa essere diffuso tra gli altri calciatori ed i membri dello staff, così la società partenopea ha chiesto a tutti i tesserati di non sottovalutare i sintomi e comunicare al medico immediatamente eventuali problemi di salute. Al momento sembra che non ci siano stati altri casi di contagio e che la situazione sia sotto controllo.