CONDIVIDI

Juventus Ajax, l’ex attacca: “Vendetta contro la Juve del ’96, erano tutti dopati”. 

Juventus Ajax
(Shaun Botterill /Allsport)

Juventus Ajax sarà il prossimo quarto di finale di Champions League, ma nella mente di molti tifosi bianconeri evoca un dolce ricordo, l’ultima coppa dalle grandi orecchie alzata a Roma proprio dopo una finale con gli olandesi. Mentre Gianluca Vialli alzava quel trofeo nessuno pensava che la Juve non sarebbe più riuscita a vincerlo nei successivi 22 anni eppure, nonostante le diverse finali disputate, è andata proprio così.

Uno dei protagonisti dell’epoca, David Endt, ex team manager dell’Ajax del 1996, ha riservato parole di fuoco nei confronti dei bianconeri alimentando la rivalità tra le due squadre e tirando fuori accuse che in Italia conosciamo molto bene: “L’Ajax si è dimostrato squadra all’altezza, spregiudicata e che gioca un gran bel calcio. La Juve è favorita, non c’è dubbio, ma con noi tutto è possibile. E poi abbiamo voglia di vendetta per quella finale del ’96, la Juve di allora si dimostrò essere dopata, brucia ancora aver perso così, ma ho molto rispetto per la squadra”.

Al momento la Juventus non ha rilasciato alcuna dichiarazione ufficiale in merito alle gravi parole di David Endt, ma non abbiamo dubbi che una replica arriverà. Nel frattempo i bianconeri sono alle prese anche con la preoccupazione per la possibile squalifica di un turno di Cristiano Ronaldo. Ieri l’Uefa ha aperto l’indagine e il 21 marzo si esprimerà. La cosa più probabile è che il giocatore venga solamente multato proprio come accadde con Simeone per lo stesso gestaccio.