CONDIVIDI

Un’amica le affida il bimbo di 4 anni, lei lo tortura fino ad ucciderlo. E’ questo il resoconto agghiacciante di quanto avvenuto a Las Vegas, in Nevada. 

Una donna ha deciso come già aveva fatto altre volte di affidare il suo bimbo di 4 anni affetto da autismo ad una sua cara amica della quale si fidava completamente. Lei, Crystal Stephens di 42 anni, ha torturato quel povero piccolo mentre la madre non c’era fino ad ucciderlo tra atroci sofferenze. La donna ora è stata arrestata e rischia la pena di morte ancora presente in quello Stato americano.

Come riporta il Mirror e come scrivono diversi quotidiani locali la mamma della vittima si trovava in una situazione di disagio e spesso si recava in un ricovero per donne vittime di violenza. Durante questi brevi periodi era solita affidare i propri figli all’amica senza immaginare quello che sarebbe accaduto di lì a poco. La descrizione fornita dai medici è agghiacciante. Il bimbo di 4 anni non aveva nemmeno un lembo di pelle integro a causa delle numerose lesioni e ferite quando è arrivato in ospedale e la morte potrebbe essere avvenuta per sepsi.

Il fatto è avvenuto un anno fa, ma è balzato agli onori della cronaca soltanto ora che i giudici hanno annunciato di voler procedere con la richiesta di pena di morte per l’assassina che, in tal caso, sarebbe la prima donna condannata a morte nella storia del Nevada. Come dicevamo nonostante l’omicidio sia avvenuto tempo fa non si è ancora stabilita con precisione e piena veridicità la causa esatta della morte anche perché le ferite erano così tante e tali da aver probabilmente concorso insieme al decesso. La donna è accusata oltre che di omicidio anche di rapimento di minore, abuso sessuale su minore e altri 24 capi d’accusa.