Home News Elena Morali difende il suo Scintilla dagli hater: “Che tristezza uomini come...

Elena Morali difende il suo Scintilla dagli hater: “Che tristezza uomini come voi”

CONDIVIDI
"Che tristezza uomini come voi"
(Instagram)

La storia d’amore tra la bella Elena Morali ed il comico Scintilla va a gonfie vele. Di recente la showgirl lo ha difeso anche dagli hater che lo giudicavano per l’aspetto fisico.

Al cuor non si comanda. Si tratta di una frase fatta che si adatta alla perfezione alla relazione tra la showgirl Elena Morali ed il comico Scintilla. Stando agli stereotipi sociali, infatti, una ragazza dal fisico atletico e dalle forme provocanti come la Morali dovrebbe stare con un uomo con un fisico scultoreo e, perché no, con un conto in banca importante. Contravvenendo al pensiero comune, Elena ha scelto un uomo che non possiede un fisico atletico ma che le piace esteticamente e che ama per quello che ha dentro, per il tipo di persona che ha dimostrato di essere (che poi è l’unico elemento che conta in una relazione duratura e dal sentimento sincero).

Vittima degli stereotipi di bellezza che la società impone e, probabilmente, colto da un bel po’ d’invidia, un follower della showgirl ha commentato il loro fidanzamento dicendo “Non è giusto che tu stia con uno come lui”. Il riferimento è evidentemente all’aspetto fisico del comico: Scintilla, come detto, non possiede un fisico atletico e questo per il follower dovrebbe essere sufficiente per convincere Elena a non stare con lui.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Elena Morali risponde a tono a chi critica Scintilla

Sentendo il commento superficiale del follower, Elena non ci ha pensato un attimo a prendere le difese del suo fidanzato e ad attaccare duramente chi lo ha criticato: “Che tristezza sapere che esistono sottospecie di uomini come te, che giudicano ancora per l’aspetto fisico. Ti auguro di innamorarti di una donna di 180 kg ma con un grande cuore e un grande carattere. Ricordati che la bellezza passa, l’animo no”. Insomma una bella dimostrazione d’amore della Morali, ma anche una lezione importante per i più giovani che, crescendo in una società superficiale in cui l’aspetto esteriore non solo è tutto ma si deve anche conformare a dei canoni imposti da media e moda, tendono ad insultare e fare sentire inadeguato chi a quei canoni non vuole o non può aderire.