CONDIVIDI

Juventus – Atletico Madrid: cosa devono fare i bianconeri per passare il turno, Cristiano Ronaldo chiama tutti all’impresa stasera.

juventus atletico madrid passa turno
(MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images)

Stasera allo Juventus Stadium, la Juventus campione d’Italia è chiamata all’impresa di ribaltare un risultato dell’andata davvero difficile contro l’Atletico Madrid allenato da Diego Pablo Simeone. All’andata, in trasferta, i bianconeri hanno perso due a zero, ma il passivo avrebbe potuto essere più pesante: i padroni di casa si sono visti annullare un gol e hanno colpito una traversa clamorosa con Griezmann.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cosa deve fare la Juventus per rimontare: parla Cristiano Ronaldo

Recuperare due reti non sarà impresa semplice, ma in casa bianconera si respira voglia di inseguire un sogno Champions League che manca dal 1996. Come noto, la Juventus è la squadra che complessivamente ha perso più finali tra Coppa dei Campioni e Champions League: sette sulle nove disputate, vincendo solo nella contestata notte dell’Heysel e contro l’Ajax dei miracoli ai rigori. Ma la finale è ancora lontana e quella di stasera è la prima dura prova della stagione: ai bianconeri, sono bastate due sconfitte in pochi giorni contro Atalanta e Atletico Madrid per compromettere parte della stagione, in cui i tifosi sognavano il triplete. Oggi dunque l’obiettivo resta uno solo: vincere con almeno tre gol di scarto, un solo gol realizzato dall’Atletico in virtù del gol in trasferta che ‘vale doppio’ metterebbe a rischio la qualificazione (un esempio di risultato utile sarebbe il 3-0 secco, mentre un 3-1 qualificherebbe l’Atletico Madrid).

A tal proposito, l’attaccante della Juventus, Cristiano Ronaldo, è apparso molto determinato in un’intervista rilasciata a DAZN: “Sarà una partita difficile, l’Atletico ha giocato due finali di Champions League negli ultimi 4 anni, sono sicuro che si tratta di una squadra che prima o poi vincerà la Champions League. Sappiamo che sarà difficile, ma se la Juventus gioca bene passeremo il turno”. CR7 ha ricordato di avere già messo in cantiere un trofeo, la Supercoppa Italiana (anche lo scudetto sembra ormai un discorso chiuso) ed è soddisfatto da questa prima parte della stagione in bianconero: “Il bilancio è positivo, a livello individuale mi sento molto bene e sento di essermi adattato alla Serie A, è un campionato difficile, il più difficile per gli attaccanti. Non mi aspettavo che in Serie A ci fosse così tanta qualità. Sono felice, lo è anche la mia famiglia”. Una cosa è certa: la Juventus avrà bisogno del suo giocatore più rappresentativo per rimontare lo svantaggio.