CONDIVIDI

Ennesima brusca frenata sulla metropolitana di Milano. Oggi pomeriggio un treno circolante sulla M1 si è arrestato all’improvviso. Ecco perché.

Era già successo qualche giorno fa. La metropolitana di Milano si è fermata all’improvviso, senza spiegazione, oggi alle 16:30 a Cadorna su un treno che viaggiava verso Sesto San Giovanni. Il primo pensiero dei passeggeri (molti dei quali feriti a seguito dell’inevitabile colluttazione) è andato subito al peggio. E invece era stata “solo” una frenata di emergenza attivata non si sa ancora da chi né perché.

La linea in questione è la M1, e ad aggravare il disagi è stato il fatto che, nel giorno del Carnevale Ambrosiano, i passeggeri erano particolarmente numerosi. Nove di loro sono stati subito soccorsi dal 118 e non si troverebbero in gravi condizioni. Cinque giorni fa, come accennato, un episodio analogo era avvenuto sulla M2, ma di prima mattina: in quel caso il bilancio era stato di un ferito e diversi contusi, e l’improvviso rallentamento era dovuto all’entrata in funzione del sistema automatico “perché il treno stava viaggiando a una velocità superiore rispetto a quella consentita in quella tratta specifica e in quelle condizioni di esercizio, e quindi, per motivi di sicurezza, si è correttamente attivata automaticamente la frenata di emergenza”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il “bollettino” dell’azienda di trasporto

Dopo uno stop di quale ora ai treni tra Cairoli e Pagano, la circolazione è ripresa normalmente, come ha informato l’azienda di trasporto Atm via Twitter. In particolare, dopo circa un’ora la circolazione, secondo le informazioni di Atm, stava “riprendendo in entrambe le direzioni, considerate rallentamenti su tutta la linea. Per permettere di ultimare i soccorsi i treni direzione Sesto non fermeranno a Cadorna”. Per cercare di limitare i disagi all’utenza la stessa Atm ha organizzato dei bus sostitutivi che sono arrivati alle fermate compatibilmente con le condizioni del traffico.

EDS