Home News Messina, l’ultimo post della ragazza uccisa contro la violenza sulle donne

Messina, l’ultimo post della ragazza uccisa contro la violenza sulle donne

CONDIVIDI

era contro la violenza sulle donneNell’ultimo post Facebook della ragazza uccisa dal fidanzato a Messina si legge un messaggio contro la violenza sulle donne che alla luce degli avvenimenti potrebbe essere letto come una richiesta di aiuto.

La morte di Alessandra Immacolata Musumara ha lasciato l’Italia intera sgomenta. La ragazza messinese aveva solamente 29 anni e tutta una vita davanti, una vita negata dalla rabbia e dalla gelosia di un uomo che ha anteposto la propria insicurezza e il proprio desiderio di controllo a quell’amore che diceva di provare. A trovarla distesa su una pozza del suo stesso sangue dentro il suo appartamento è stato il padre. L’uomo era entrato nella casa della figlia perché preoccupato da un messaggio che gli era arrivato, nel quale sembrava la ragazza gli chiedeva aiuto perché l’ex la stava tenendo in ostaggio.

Solo successivamente si è capito che quel messaggio era stato scritto dal fidanzato Christian Ioppolo, il quale, dopo essersi accorto che la sua disumana violenza era costata la vita alla fidanzata, aveva cercato di depistare le indagini. Gli investigatori, però, hanno appurato facilmente che l’ex fidanzato non c’entrava ed hanno portato Ioppolo in centrale per fargli confessare l’omicidio. Questo ha offerto diverse versioni, finché non è crollato ed ha ammesso il reato commesso. Adesso spetterà alle analisi sul corpo della ragazza stabilire la dinamica dell’omicidio e appurare la colpevolezza di Christian.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il post di Alessandra contro la violenza sulle donne 

Oggi che Alessandra non è più in vita e che è divenuta vittima della violenza del suo fidanzato, le parole lasciate sulla bacheca di Facebook suonano come un segnale d’allarme inascoltato. Probabilmente dopo una lite con Christian, la vittima aveva deciso di dare un taglio alla relazione ed aveva giustificato quella decisione con queste parole: “Lasciati alle spalle ciò che ti ha fatto soffrire. Lasciati alle spalle chi ti ha ferito. Lasciati alle spalle ciò che non puoi cambiare. Liberati di quei sentimenti che ti avvelenano. Porta con te solo la forza e il coraggio di ricominciare. Non permettere a nessuno di spegnere il tuo sorriso”. Sebbene Alessandra non avesse mai denunciato atti di violenza nei suoi confronti, gli inquirenti sono convinti che il pestaggio letale di mercoledì non sia stata la prima occasione in cui Christian ha aggredito fisicamente la fidanzata.