Home News Silvio Berlusconi indagato a Roma per corruzione per l’affare Mediolanum

Silvio Berlusconi indagato a Roma per corruzione per l’affare Mediolanum

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:50
CONDIVIDI

Silvio Berlusconi indagato a Roma per corruzione per l’affare Mediolanum.

E’ notizia di pochi minuti fa che l’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi è stato inserito nel registro degli indagati dalla procura di Roma per corruzione in atti giudiziari nell’ambito dell’inchiesta sulle presunte sentenze pilotate al Consiglio di Stato. Si parla in particolar modo della vicenda legata alla sentenza del Consiglio di Stato che il 3 marzo 2016 annullò l’obbligo per Berlusconi di cedere la quota eccedente il 9,99% detenuto in Banca Mediolanum stabilito da Bankitalia.

Secondo il procuratore aggiunto Paolo Ielo e i pm Stefano Rocco Fava e Fabrizio Tucci quella sentenza è stata in qualche modo aggiustata. Per questo motivo prima di Berlusconi erano stati iscritti nel registro degli indagati il giudice relatore del provvedimento, un avvocato e un ex funzionario di Palazzo Chigi. A casa di quest’ultimo durante una perquisizione furono trovati circa 250mila euro in contanti insieme alle copie di alcune sentenze del Consiglio di Stato compresa quella del verdetto su Mediolanum.