Home News Risultati Primarie PD: ecco chi è il vincitore e nuovo segretario

Risultati Primarie PD: ecco chi è il vincitore e nuovo segretario

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:11
CONDIVIDI

Risultati Primarie PD: ecco chi è il vincitore e nuovo segretario. IL VINCITORE è NICOLA ZINGARETTI

Risultati primarie PD

E’ in corso lo spoglio dei voti delle primarie del Partito Democratico che si sono svolte nella giornata di oggi e che vedono a giocarsi la segreteria del partito Roberto Giachetti, Nicola Zingaretti e Maurizio Martina. L’affluenza alle urne è stata molto alta, molto più delle aspettative. Il grande favorito sembra essere Nicola Zingaretti. Appena si avrà l’ufficialità dei risultati primarie e dell’elezione ve ne daremo conto qui.

Nicola Zingaretti, chi è: laurea e carriera politica

Nato a Roma l’11 ottobre del 1965 Nicola Zingaretti si è dato alla politica prima ancora di concludere gli studi dell’obbligo. L’attuale presidente della Regione Lazio non ha mai conseguito una laurea ma in compenso ha un’esperienza politica che parte dal 1982, anno in cui ha fondato l’associazione di volontariato ‘Nero e non solo‘ con la finalità di promuovere l’integrazione multietnica e multirazziale nella Capitale. A fine anni ’80 Zingaretti è già segretario provinciale della FIGC e nel 1991 diviene segretario nazionale della Sinistra giovanile, un ruolo che ricopre fino al 1995. In quegli anni Nicola si impegna attivamente per tematiche sociali importanti come la difesa dell’ambiente, e la lotta alla criminalità organizzata. Dal 1995 al 1997 diventa presidente dell’Unione Internazionale della Gioventù Socialista e nel 1998 entra a far parte della commissione che elabora la piattaforma ‘Progresso Globale‘. Nel 2000 diventa segretario dei DS per la provincia di Roma. Il primo incarico politico importante giunge nel 2004 quando viene eletto come parlamentare europeo, quindi quattro anni più tardi concorre e vince le elezioni divenendo presidente della Provincia di Roma. Nel 2012 decide di candidarsi come sindaco di Roma, ma l’anno seguente annuncia le sue dimissioni alla candidatura per partecipare alle elezioni regionali del Lazio, la decisione è vincente visto che viene eletto presidente con oltre il 40% delle preferenze.