CONDIVIDI

Coniugi Renzi: anche il gip dice no alla scarcerazione e i genitori dell’ex Presidente del Consiglio restano ancora agli arresti domiciliari.

coniugi renzi
(screenshot video)

Tiziano Renzi e Laura Bovoli, i genitori dell’ex presidente del Consiglio, Matteo Renzi, finiti agli arresti domiciliari per bancarotta fraudolenta e false fatturazioni, si sono visti confermare la misura cautelare nei loro confronti anche dal gip di Firenze, Angela Santechi. Dal 18 febbraio scorso, i coniugi si trovano ai domiciliari, mentre proprio ieri è arrivato il rinvio a giudizio per Laura Bovoli.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ancora domiciliari per Tiziano Renzi e Laura Bovoli

La mamma dell’ex presidente del Consiglio sarebbe coinvolta in una vicenda di false fatturazioni, per cui appunto ora dovrà rispondere davanti ai giudici. Insieme a Laura Bovoli verranno processate altre due persone, che sono un consulente e un contabile di una società cuneese. Una nuova grana, dunque, questa per la mamma dell’ex segretario del Partito Democratico.

Nei giorni scorsi, anche la Procura aveva respinto la revoca della misura cautelare, richiesta dal legale dei coniugi Renzi, “per la totale insussistenza delle esigenze cautelari”, che era stata chiesta dall’avvocato Federico Bagattini. Il gip, firmando i domiciliari, aveva sottolineato “il pericolo di reiterazione del reato” ipotizzando il rischio che la società Eventi6 “si possa avvalere di altre cooperative”, ma per il legale dei Renzi questo rischio non sussisterebbe.