CONDIVIDI

Alessandro Bigatti masterchef italia

Chi è Alessandro Bigatti di Masterchef: età e curiosità sul concorrente di Lodi che sta cercando di convincere sempre di più i giudici. 

L’ottava edizione di Masterchef Italia sta già tenendo tutti gli appassionati incollati davanti al televisore. L’ormai noto programma di cucina va in onda ogni giovedì sera su Sky Uno. La formula non è cambiata. I 4 giudici (Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Antonino Cannavacciuolo, ai quali da quest’anno si è unito anche lo chef stellato Giorgio Locatelli) dovranno valutare i ‘lavori’ ai fornelli di cuochi amatoriali provenienti da tutta Italia. Al solito, la vittoria finale è ambitissima. Uno dei concorrenti dell’ottava edizione di Masterchef Italia è Alessandro Bigatti. Scopriamo qualcosa in più su di lui.

Leggi anche -> Masterchef, i giudici morti prima della trasmissione: ecco il video dei The Jackal

Masterchef Italia, chi è Alessandro Bigatti: la biografia del concorrente di Lodi

Alessandro Bigatti, 33 anni, è nato a Lodi. Lavora nel settore commerciale dell’azienda del suocero e si occupa di noleggio di slot machine. Con lui lavora anche la moglie. “Lavorare con lei da una parte è bellissimo, dall’altra è un po’ complicato: riesci a organizzarti il tempo molto bene, ma a volte il lavoro te lo porti a casa e alle cene si va sempre a finire a parlare di quello”, ha dichiarato il concorrente dell’ottava edizione di Masterchef Italia. Ad iscrivere Alessandro Bigatti al programma è stato proprio la sua compagna di vita. D’altro canto, pur non credendo molto in se stesso, Alessandro si occupa di cucinare per la sua famiglia. Anche se, dice, le critiche da parte di sua moglie non mancano. Ai Live Cooking è stato ripreso dallo chef Cannavacciuolo, che ha bocciato il suo piatto. Questo perché, come ha spiegato il concorrente, “la mia cucina è fatta di ingredienti semplici: mi piace esaltare gli ingredienti freschi e di stagione, non coprirli. Ai Live Cooking ho portato un piatto che rappresenta proprio questa idea, ma a Cannavacciuolo non è piaciuto perché diceva che un piatto semplice deve essere perfetto. Il suo “no” mi ha spronato a dare il massimo ed è anche grazie a lui se sono qui”.

Leggi le nostre notizie su viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News