Home News Padova, offre lavoro a 1400 euro al mese, ma non trova nessuno:...

Padova, offre lavoro a 1400 euro al mese, ma non trova nessuno: “I giovani non vogliono lavorare”

CONDIVIDI

Padova, offre lavoro a 1400 euro al mese, ma non trova nessuno: “I giovani non voglio lavorare”. E’ questa la denuncia di un panettiere. 

lavoro

Stefano Brigato insieme al cognato Guglielmo Peruzzo gestisce la panetteria storica del centro di Reschigliano di Campodarsego, in provincia di Padova. I due hanno messo un annuncio perché cercano un panettiere anche senza esperienza da assumere come apprendista con lo stipendio di 1.400 euro al mese. Eppure non sono ancora riusciti a trovare nessuno. Molto probabilmente, come spiegano loro stessi a Il Gazzettino, spaventa l’idea del lavoro notturno. Ma in tempi di crisi, aggiungiamo noi, con molti giovani e molti genitori che si lamentano di mancanza di lavoro non bisognerebbe fare troppo gli schizzinosi. Però si sa, meglio farsi mantenere da mamma e papà fino a 40 anni piuttosto che rimboccarsi le maniche e andare a faticare.

I due titolari spiegano: “Ci serve personale da assumere a tempo pieno, con contratto regolare, ma spesso è proprio questo il problema. Condizione necessaria per svolgere la professione è il lavoro notturno, che viene retribuito con una maggiorazione del 50%. Si inizia alle 2 di notte e si stacca alle 9 di mattina ma rispetto a un tempo l’attività è meno faticosa. Le impastatrici automatiche, la lievitazione programmabile e i forni a gas computerizzati hanno alleggerito molto il peso della produzione”. 

Eppure niente, nessuno disposto a fare questo lavoro da 1.400 euro netti al mese. Brigato sottolinea anche come la panificazione sia un mestiere che non risente molto della crisi dato che bene o male un po’ di pane sulla tavola lo si mette sempre. E quindi c’è lavoro in questo ambito e ci sarà anche in futuro. Ma i ragazzi disposti a farlo ci sono? A quanto pare la triste e amara risposta è no.