CONDIVIDI
carcere borseggiatrice
Niente carcere per una borseggiatrice, è incinta (websource/archivio)

Una borseggiatrice con alle spalle un cumulo di 9 anni di carcere per reati vari evita l’arresto perché in dolce attesa, nonostante la flagranza di reato

Evita il carcere grazie alla gravidanza, ma fa discutere che una bosniaca 36enne eviterà il carcere grazie a questa sua condizione particolare nonostante a suo carico penda un cumulo di pene pari a 9 anni. Si tratta di una componente di una famiglia malavitosa rom di Roma ma che si trova a Milano. La donna lo scorso 22 ottobre 2018 ha ricevuto un deferimento di pena nonostante un ordine di carcerazione che l’ha colpita. Domenica scorsa è stata colta sul fatto mentre borseggiava una ragazza alla fermata Cadorna nella metropolitana del capoluogo lombardo. La vittima aveva notato la bosniaca allontanarsi con alcune sue complici che avevano ricevuto qualcosa dalle sue mani. Imperterrita, la ragazza ha pedinato il drappello di malintenzionati prendendo il loro stesso treno. Infine ha chiamato il 112 ed è riuscita a fare arrestare la 36enne, alla fermata Garibaldi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ladra evita il carcere perché in dolce attesa

Le forze dell’ordine ne hanno esaminato l’identità ed i precedenti penali. La donna ha alle spalle almeno 30 arresti e denunce, tutti frutto di borseggi e di furti. E svariati sono stati anche i processi a suo carico. Ma alla fine l’arresto non è stato convalidato e nei confronti di questo soggetto resta soltanto l’ennesima denuncia. La balcanica ha anche chiesto di essere visitata in ospedale, ma non le è stato riscontrato alcun problema di salute. E sta di fatto che fino a quasi tutto il prossimo mese di giugno questa ladra non farà un solo giorno di carcere, appunto perché incinta. il Corriere della Sera sottolinea anche come all’interno del suo stesso gruppo di malintenzionate figurano esserci altre due donne sempre in stato di gravidanza. Una di loro ha avuto tre figli e per tutte queste occasioni è sempre riuscita ad evitare il carcere.