CONDIVIDI
Scoppia la polemica
(Screenshot Video)

Raggiunto da Striscia La Notizia, il ministro dell’interno Matteo Salvini ha espresso il proprio parere sulla canzone di Achille Lauro, affermando che preferiva quella dei Dear Jack scartata in fase di selezione.

Sarà perché si tratta del personaggio politico più chiacchierato del momento, o semplicemente perché c’è stata qualche polemica pre festival legata alle affermazioni di Baglioni sui migranti, ma da quando è iniziato il Festival di Sanremo il ministro dell’Interno è volente o nolente una figura sempre presente. Durante la prima serata Bisio ha ironizzato sulle polemiche e sulla posizione pro migranti di Baglioni chiedendo alla stampa e al pubblico di concentrarsi sulle canzoni, la sera successiva lo hanno tirato in ballo direttamente dal palco dell’Ariston i comici Pio e Amedeo, chiedendo addirittura a Baglioni di ripetere lo slogan elettorale della Lega (Prima gli italiani) per farsi riconfermare l’anno successivo. Ma anche fuori dal festival c’è chi lo chiama in causa sugli artisti in gara: l’inviato di Striscia la notizia Jimmy Ghione è andato a chiedergli un parere sulla canzone di Achille Lauro.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Sanremo 2019: Salvini non apprezza la canzone di Achille Lauro

Achille Lauro è stato bersagliato sin dall’inizio di questo festival, inizialmente perché si riteneva che la base della sua canzone fosse un plagio e poi perché nel testo qualcuno ha rintracciato riferimenti all’utilizzo di droga, ipotesi rigettata dall’autore del brano. Proprio su questi presunti ammiccamenti è stata chiesta un’opinione al vice premier che prima ha risposto in maniera lapidaria: “È terribile: mi fa schifo solo l’idea”, quindi ha aggiunto: “Mi sembra che stia ammiccando, non è la macchina. Anche perché cita qualche personaggio che in passato ha abusato e non è finito bene”.

A quel punto Jimmy Ghione ha incalzato spostando il focus su chi ha scelto il brano per la competizione e Salvini si è districato da un’ulteriore polemica dicendo: “Tu dici che è Baglioni? Non farmi polemizzare con Baglioni che ho già i miei problemi”, chiudendo il suo intervento, Salvini ha aggiunto che preferiva la canzone “Caramelle” dei Dear Jack che è stata scartata a causa della tematica forte che trattava (la pedofilia).