Home News Elia morto a 11 anni per l’influenza: il virus ha colpito il...

Elia morto a 11 anni per l’influenza: il virus ha colpito il cuore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:01
CONDIVIDI

il virus ha colpito il cuoreIl piccolo Elia, 11 anni, è morto in ospedale dopo aver contratto l’influenza. I medici sono convinti che il virus abbia colpito il cuore e causato un arresto cardiaco.

Il piccolo Elia non ce l’ha fatta, il bambino è morto in ospedale dopo essere stato ricoverato al reparto pediatrico dell’ospedale di Borgo Trento per un arresto cardiaco. Tutto era cominciato qualche giorno prima quando il bambino aveva accusato i primi sintomi influenzali. I genitori del piccolo lo hanno curato in casa, ma nel corso dei giorni le sue condizioni sono peggiorate finché il bambino non è svenuto. Terrorizzati hanno chiamato la Suem che lo ha soccorso e portato d’urgenza in ospedale.

Una volta giunto al reparto di pediatria del Polo Confortini, il bambino è stato ricoverato in terapia intensiva e intubato. Successivamente è stato disposto un trasferimento all’ospedale di Borgo Trento nella speranza che il piccolo potesse essere salvato, ma dopo qualche giorno è stato chiaro che non c’era più nulla da fare ed è stato chiesto ai genitori la disponibilità a donare le cornee.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Elia morto a 11 anni per l’influenza, secondo i medici il virus ha intaccato il cuore

Dopo l’improvviso e inatteso decesso del piccolo Elia, i genitori vogliono sapere cos’è successo al loro bambino. Il piccolo era in buona salute e praticava regolarmente sport, motivo per cui risulta difficile accettare che possa essere morto così giovane e a causa di un’influenza. I medici, però, hanno spiegato che nel caso in specie pensano che il virus abbia colpito direttamente il cuore causando l’arresto cardiaco e danneggiando tutti gli altri organi. Si tratta di un’eventualità remota, ma che rientra perfettamente tra le possibili evoluzioni di un virus influenzale. Intanto il paese d’origine del bambino, Lavagno, si è stretto intorno alla famiglia in questo momento di forte dolore.

Il piccolo Elia è solo l’ultimo di una lunga lista di decessi causati quest’anno dai virus influenzali. Ad oggi sono state contagiate 5 milioni di persone in tutta Italia, di queste ne sono morte 53 e 280 sono gravi. Nel bollettino diramato dall’ISS si spiega che nell’85% dei casi di morte c’erano delle malattie pregresse che avevano causato l’abbassamento del sistema immunitario. Le fasce più colpite, come sempre, sono i bambini e gli anziani che presentano difese immunitarie più basse rispetto a giovani e adulti.