CONDIVIDI

Sanremo inizia e finalmente sono stati resi noti i duetti che andranno ad esibirsi nella quarta serata della Kermesse.

Come ogni anno Sanremo lascia col fiato sospeso fino all’ultimo momento. Stavolta a lasciare spazio a ipotesi sono stati i duetti. Gli amanti della kermesse musicale si sono dati al toto cantate, ipotizzando su chi cantasse in due e con chi. Finalmente il dado sarebbe tratto e i nomi degli artisti che calcheranno fianco a fianco il palco dell’Ariston sono stati resi noti. Ma iniziamo dalla voce più amata dai bambini, ovvero Cristina D’Avena che si cimenterà in un duetto con Shade e Federica Carta; i Sottotono che canteranno con la voce storia partenopea di Nino D’Angelo e Livio Cori; Morgan (Marco Castoldi) che torna sul palco dell’Ariston dettando con Achille Lauro preannunciando un’esibizione da bere d’un fiato, se non altro per il folclore dell’artista. Ed ancora i Calibro 35 canteranno con Ghemon; Biondo con Einar e finalmente ecco comparire la tanto attesa scelta de’ Il Volo che hanno deciso di coinvolgere il violinista, Alessandro Quarta.

Sanremo 2019

Festival di Sanremo, i duetti “meno noti” in gara

Duetteranno sul palco dell’Ariston, oltre ai duetti resi più noti, anche quelli passati in secondo piano. Neri Marcorè con Nek, Fabrizio Moro canterà con Ultimo, Brunori Sas è stato invitato dai Zen Circus, Ermal Meta da Simone Cristicchi. Bungaro e l’etoile Eleonora Abbagnato per l’esibizione di Francesco Renga, Manuel Agnelli per Daniele Silvestri; Rocco Hunt con i Boomdabash, Syria con Anna Tatangelo, Guè Pequeno con Mahmood, Beppe Fiorello con Paola Turci, Irene Grandi con Loredana Bertè, Paolo Jannacci con Enrico Nigiotti. I Negrita duettreanno con Enrico Ruggeri e Roy Paci, gli Ex Otago con Jack Savoretti, Irama con Noemi e Caterina Guzzanti, Patty Pravo e Briga con Giovanni Caccamo, Motta con Nada, Arisa con Tony Hadley degli Spandau Ballet.