Home News Milano, esplode una palazzina: danni e feriti

Milano, esplode una palazzina: danni e feriti

CONDIVIDI
(Websource / Vigili del Fuoco)

L’esplosione è avvenuta in via Palmieri a seguito di una fuga di gas: un intero condominio è stato evacuato. 

Danni di vario tipo e due persone finite in ospedale. E’ questo il bilancio provvisorio dell’esplosione avvenuta nel primo pomeriggio di oggi – intorno alle ore 14:50 – a Milano in via Nicola Palmieri (quartiere Stadera). Lo scoppio è stato causato, secondo i primi accertamenti, da una fuga di gas nelle cantine dello stabile, e tutte le abitazioni sovrastanti sono state evacuate, anche a motivo delle lesioni strutturali riscontrate.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La dinamica dell’incidente

Il condominio in questione è quello al civico 8 di via Palmieri, di proprietà Aler. E’ bastato un innesco casuale per provocare lo scoppio nell’ultimo piano interrato del palazzo, saturo di gas. L’allarme è scattato esattamente alle 14:49 di oggi, quando i Vigili del Fuoco hanno ricevuto la prima telefonata dei residenti della scala “F” dello stabile – sconvolti e terrorizzati – per segnalare il boato.

Gli stessi pompieri e i soccorritori del 118 sono immediatamente intervenuti sul posto con gli equipaggi di un’auto medica e due ambulanze. Come accennato, due persone – un’anziana di 78 anni e un uomo di 66 – sono state accompagnati all’ospedale San Paolo a scopo precauzionale, avendo inalato un po’ di polvere, mentre un 50enne ha rifiutato il trasferimento nella struttura sanitaria.

L’esplosione ha provocato danni nell’interrato e nel vano scale del palazzo. Il portone d’ingresso e le porte degli appartamenti al primo piano sono stati particolarmente danneggiati dallo scoppio. Per il momento otto abitazioni della scala F sono state evacuate (la nona era già vuota), e l’ala del palazzo interessata dall’evento chiusa e dichiarata inagibile.

EDS