CONDIVIDI

Una scossa di terremoto ha colpito le coste della Calabria che si affacciano sul Mar Jonio. L’evento è accaduto nel cuore della notte.

C’è stato un terremoto con intensità di 3.1 questa notte al largo della Calabria. I sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno registrato l’evento alle ore 03:51 nel Mar Jonio, nell’area che si staglia lungo la provincia di Cosenza. Il sisma ha avuto luogo a 8 km di profondità con epicentro a circa 10 km di distanza dai comuni di Cariati e Terravecchia. Non sono state riportate notizie riguardanti eventuali danni a persone o cose. Dopo qualche settimana di relativa tranquillità, si torna ora a parlare di terremoto al Sud Italia. Tra dicembre e gennaio erano stati diversi i movimenti tellurici capitati soprattutto in Sicilia per via dell’attività dell’Etna e dello Stromboli. Ma anche in Calabria, Campania, Lazio ed Abruzzo c’erano stati dei fenomeni analoghi, così come in altre parti d’Italia come l’Emilia-Romagna.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Terremoto, tremano le costi calabresi: diversi gli episodi recenti in tutta Italia

A metà gennaio c’era stato un sisma sempre nel territorio di Cosenza, sull’Altopiano della Sila. E nello stesso periodo una serie di scosse aveva colpito poi le Marche. Data la storia recente in materia di terremoto che ha interessato la regione, anche i movimenti tellurici di lieve entità a volte riescono a destare più apprensione del dovuto tra i residenti. Le Marche sono state tra le regioni più flagellate del terremoto avvenuto ad agosto 2016 e che si è riproposto poi anche in altre circostanze nell’Italia centrale. Ad ogni modo adesso la situazione dal punto di vista geofisico sembra essersi normalizzata. Diverse parti sono tornate alla normalità, ma in altre si sta lavorando duramente per ritrovare la serenità di un tempo.