CONDIVIDI

Papa Francesco si pone contro l’abolizione della legge del celibato, ma SI all’educazione al sesso come dono di Dio e alla consolazione per le donne che decidono di abortire.

Chiara la posizione del Pontefice sulla questione del celibato dei sacerdoti. Papa Francesco non ci sta e a voce decisa sottolinea, rifacendosi ad una frase di Paolo VI, “preferisco dare la vita prima di cambiare la legge del celibato . Personalmente penso che il celibato sia un dono alla Chiesa. In secondo luogo, dico che non sono d’accordo di permettere il celibato opzionale, no“. Proprio così, Papa Francesco non intende affatto cambiare la legge del celibato per i sacerdoti e sottolinea, anzi, che essa è un dono alla Chiesa da arte degli uomini che vorranno indossare l’abito ecclesiale. “Io non lo farò, questo cambiamento, è chiaro” – dichiara Francesco. “Sono chiuso? Forse, non sento di mettermi davanti a Dio con questa decisione”. Una dichiarazione ferma quella fatta sul volo che da Panama lo riporta a Roma dopo la Giornata mondiale della Gioventù. Il Pontefice incalza rifacendosi ad uno studio di padre Fritz Lobinger sui viri probati, uomini adulti sposati e di provata fede e sottolinea: “In tanti posti, dice Lobinger, chi fa l’eucaristia? I direttori di quelle comunità sono diaconi o suore o direttamente laici. E Lobinger dice: si può ordinare un anziano sposato, è la sua tesi, ma soltanto che esercita il munus santificandi, cioè che celebri la messa, che amministri il sacramento della riconciliazione e dia l’unzione. I Teologi devono studiare” continua Papa Francesco.

Papa Francesco, impartire nelle scuole educazione sessuale

Importante per il Pontefice che nelle scuole vangano impartite lezioni di educazione sessuale perchè, dichiara, il sesso è un dono di Dio per amare. “Bisogna dare un’educazione sessuale oggettiva senza colonizzazione ideologica”. Ed è proprio su questo punto che francesco accende un faro specificando che se viene impartita un’educazione ideologica si finisce per uccidere la persona, bensì bisogna far emergere il meglio dalla persona ed accompagnarla nel percorso educativo.

Papa Francesco e l’aborto, “bisogna dare consolazione”

Altro tema che affronta Papa Francesco nel volo diretto a Roma da Panama è l’interruzione volontaria di gravidanza. Il Santo Padre non si sente di dare giudizi e asserisce che “il problema non è dare il perdono, ma accompagnare una donna che ha preso coscienza di aver abortito. Sono drammi terribili. Una volta ho sentito un medico che parlava di una teoria secondo cui una cellula del feto appena concepito va al midollo della mamma e lì riceve una memoria anche fisica” – e continua – Questa è una teoria, ma per dire, una donna quando pensa a quello che ha fatto… ti dico la verità, bisogna essere nel confessionale e tu devi lì dare consolazione. Per questo io ho aperto la potestà di assolvere l’aborto per misericordia, perché tante volte devono incontrarsi con il figlio”, conclude.

LEGGI ANCHE—>https://www.viagginews.com/2018/12/31/2018-papa-francesco-difficili-scelte/