Home News Julen, i soccorritori impiegano cariche esplosive per arrivare a lui – VIDEO

Julen, i soccorritori impiegano cariche esplosive per arrivare a lui – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:10
CONDIVIDI
julen bambino pozzo
Ultime ore e poi si arriverà a Julen. Si spera di trovarlo vivo (screenshot video)

I minatori che scavano da giorni per raggiungere Julen hanno utilizzato alcune microcariche esplosive per aprire un passaggio. Il salvataggio live.

Si scava a fondo e senza sosta per arrivare a Julen. Ma ormai c’è la consapevolezza che ritrovare il bambino di 2 anni intrappolato nel sottosuolo dopo essere caduto in una buca lo scorso 13 gennaio sono estremamente basse. Gli 8 minatori che scavano da tempo per aprire un passaggio si stanno dando da fare in maniera incessante, in condizioni di estrema difficoltà per colpa dello spazio strettissimo e della mancanza di luce ed ossigeno. Senza contare anche la durezza considerevole delle rocce da spaccare per aprire un varco. Adesso i soccorritori si trovano a circa 70 metri sotto terra, dopo aver ultimato un tunnel in verticale in cui installare una sorta di ascensore. Ma un volta giù, c’è stata la necessità di dover aprire un ulteriore passaggio di 4 metri grossomodo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Julen, questione di ore e verrà estratto

Per tutta la notte scorsa i genieri hanno scavato fino ad un metro e mezzo, mentre all’esterno diverse persone provenienti da Totalan – dove è avvenuta la tragedia – e da altre parti della Spagna si sono riunite per pregare insieme e fare una veglia di solidarietà per Julen e per la sua famiglia. I minatori stanno utilizzando anche delle piccole cariche esplosive, in grado di creare per l’appunto delle esplosioni controllate. Purtroppo Julen non ha mai dato segni di vita. Arrivare al luogo dove dovrebbe trovarsi sarà ormai questione di ore. Ma come detto, dopo oltre 12 giorni passati nelle profondità della terra senza acqua né cibo oltre che al freddo ed al buio, le possibilità che il povero bambino sia ancora vivo sono ormai ridotte al lumicino. Eppure c’è chi non dispera e spiega per quale motivo c’è da ritenere che il piccolo possa essere ancora vivo. Se così fosse, è pronto un elicottero che decollerà subito dopo l’estrazione per portarlo immediatamente al più vicino ospedale.