Home News Matteo Salvini rischia il processo per la vicenda della Nave Diciotti

Matteo Salvini rischia il processo per la vicenda della Nave Diciotti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:44
CONDIVIDI

Matteo Salvini, le accuse del Tribunale dei ministri: il vicepremier rischia il processo per la vicenda della Nave Diciotti e si difende su Facebook.

matteo salvini nave diciotti
Matteo Salvini (screenshot video)

Sequestro di persona, arresto illegale e abuso d’ufficio, queste sono le accuse rivolte al ministro dell’Interno, Matteo Salvini, per il caso del mancato sbarco della nave Diciotti, avvenuto nell’agosto scorso. La vicenda ha avuto una vasta risonanza nell’opinione pubblica e contro il vicepremier erano arrivate gravi accuse.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Nave Diciotti: le accuse a Matteo Salvini e la sua difesa

Nel frattempo, dopo lo sbarco, alcuni dei migranti presenti sulla nave Diciotti avevano fatto perdere le loro tracce. Questo aveva così dato adito a nuove polemiche, mentre per Salvini era giunta la richiesta motivata di archiviazione della procura della Repubblica di Catania, guidata da Carmelo Zuccaro. Ma il Tribunale dei Ministri, nelle scorse ore, ha nuovamente avanzato l’autorizzazione a procedere in giudizio nei confronti del responsabile del Viminale.

Ricapitoliamo in breve cosa accaduto in estate. Per il caso della nave Diciotti, il procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio, e il sostituto Salvatore Vella, avevano aperto un’inchiesta e inviato il fascicolo al tribunale dei ministri di Palermo, che lo ha successivamente girato a Catania. Qui era arrivata la richiesta di archiviazione. Ma secondo il Tribunale dei Ministri, Salvini deve andare a processo e per questo è arrivata la richiesta di rinvio a giudizio da parte del tribunale ordinario competente per i reati commessi dal presidente del Consiglio dei ministri e dai ministri nell’esercizio delle loro funzioni. Richiesta che dovrà essere valutata dal Senato della Repubblica. Da parte sua, Matteo Salvini ha realizzato un video su Facebook, scrivendo: “Ci riprovano. Rischio da 3 a 15 anni di carcere per aver bloccato gli sbarchi dei clandestini in Italia. Non ho parole. Paura? Zero. Continuo e continuerò a lavorare per difendere i confini del mio Paese e la sicurezza degli Italiani!”.

L’intervento integrale su Facebook di Matteo Salvini –>

Ci riprovano.Rischio da 3 a 15 anni di carcere per aver bloccato gli sbarchi dei clandestini in Italia.Non ho parole.Paura? Zero.Continuo e continuerò a lavorare per difendere i confini del mio Paese e la sicurezza degli Italiani!#iononmollo

Pubblicato da Matteo Salvini su Giovedì 24 gennaio 2019