CONDIVIDI

Beppe SignoriBeppe Signori mette in agitazione i fan con un post in cui scrive di essere in vita grazie all’ausilio dei dottori che fa preoccupare tutti per le sue condizioni di salute. 

Stella assoluta del calcio italiano per tutti gli anni ’90, Beppe Signori ha sicuramente lasciato il segno nel cuore di molti appassionati che ancora oggi ricordano le sue giocate con il mancino ed i copiosi gol che hanno accompagnato la usa lunghissima carriera divisa tra Foggia, Lazio, Sampdoria e Bologna. Il suo addio al calcio è stato accompagnato da un congedo altrettanto rumoroso: Signori infatti è stato radiato nel 2011 per lo scandalo scommesse ed è ancora in attesa del processo penale. Il forzato addio al mondo del calcio lo ha allontanato dai riflettori ed in questi anni, l’ex attaccante si è reinventato gestore di un locale a Bologna. Per anni non sono giunte più sue notizie, fino ad oggi quando l’ex calciatore ha rilasciato un commento sul proprio profilo social che lascia intendere che è stato vittima di un grave problema cardiaco.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Beppe Signori ed il post che fa preoccupare tutti

In queste ore l’ex attaccante della nazionale ha postato sul proprio profilo la seguente frase: “Il mio cuore ed io ringraziamo gli amici Mario Lima, Gianni Marmi e Giovanni Sisca, Prof. Stefano Nava e Prof. Claudio Rapezzi, Dort.ssa Filomena Carfagnini, Dott. Stefano Pancaldi e tutto lo staff dell’Utic del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi Bologna”. Immediata la risposta dei fan sui social che si sono premurati di chiedere ulteriori notizie sulle sue condizioni e di fargli gli auguri di pronta guarigione. Al momento Signori non ha condiviso ulteriori notizie, ma avrà sicuramente apprezzato il calore riservatogli dai follower. Il web non è nuovo a simili dimostrazione di affetto nei confronti dei propri beniamini, lo si vede da circa un anno con Nadia Toffa, la conduttrice delle Iene colpita dal cancro, e lo si è visto in misura minore anche con Francesco Chifalo, operato recentemente per un tumore al cervello.