Home News Addio a Giancarlo Minicucci, nota penna del giornalismo italiano

Addio a Giancarlo Minicucci, nota penna del giornalismo italiano

CONDIVIDI

Il giornalismo italiano piange oggi la scomparsa di una nota penna, Giancarlo Minicucci: fu direttore del Nuovo Quotidiano di Puglia.

(Facebook)

Si è spento in queste ore, Giancarlo Minicucci, direttore per 10 anni del Nuovo Quotidiano di Puglia di cui aveva lasciato la guida nel 2009. A ucciderlo è stato un malore improvviso: ricoverato d’urgenza all’ospedale di Tricase, nel basso Salento, inutilmente è stato operato nel tentativo di salvargli la vita. Il suo cuore, infatti, non ha retto.

Vuoi restare aggiornato? Clicca qui

Chi era il giornalista Giancarlo Minicucci

L’intera sua attività giornalistica è di fatto legata ai quotidiani del gruppo Caltagirone: ha svolto la sua attività all’interno del Messaggero di Roma come inviato, capocronista, capo di Interni e Giudiziaria. Successivamente è stato caporedattore centrale e responsabile della redazione di Pescara. Dal 1999 direttore del Quotidiano di Brindisi, Lecce e Taranto. In dieci anni di direzione del Quotidiano, ha impresso la svolta: fu lui ad aprire la redazione a Bari, dando vita al Nuovo Quotidiano di Puglia.

Da qualche anno era in pensione e viveva a Roca, sul litorale adriatico-salentino. La provincia di Lecce, infatti, era divenuta col passare del tempo una vera e propria prima casa. Proprio in virtù di questo amore per quella terra, era intervenuto più volte in questi anni contro il progetto del gasdotto Tap. In queste ore, sono decine i messaggi di cordoglio, anche sui social.

Leggi anche –> Lutto in Rai: morta la giornalista che raccontò il dramma della Concordia