CONDIVIDI
Fedez e Chiara Ferragni
Fedez e Chiara Ferragni

Fedez si confessa. Tra successo ed amore, le sue paure e gli attacchi di panico e la paura di morire.

Il rapper italiano autore, con Jax, di tanti successi che hanno colorato queste ultime estati, si lascia andare a confessioni (su Leggo.it) sulle sue debolezze e le sue ansie. Fedez si racconta, forse non a caso, a margine del suo ultimo lavoro discografico Paranoia Airlines, confessando le sue paure e il timore di scomparire all’improvviso e di non essere all’altezza. La sua paura del vuoto e di volare o di impazzire nonchè di qualsiasi malattia gli comporterebbe delle reazioni fisiche che il cantante racconta, come la tachicardia e gli attacchi di panico. Queste reazioni psicologiche però, non gli hanno stroncato la voglia di fare e di dedicarsi alla sua musica ma come egli stesso dichiara: “Le ho curate da dentro” così come racconta a Vanity fair. Anche in merito al supporto psicologico di specialisti, Fedez dichiara che avviare un processo con se stessi di questo genere è fondamentale per uscire da certi meccanismi incontrollati.

Fedez e Chiara Ferragni: “Lei sa godersi ogni momento e spero che, per osmosi, riesca a insegnarmelo”

Ma Fedez non è solo. Con accanto Chiara Ferragni, il rapper si sente più forte e dichiara: “Lei sa godersi ogni momento e spero che, per osmosi, riesca a insegnarmelo”. La Ferragni e Fedez, come ogni coppia, vivono gioie e dolori di una convivenza, ma stando alle parole dell’idolo di molti italiani, Chiara sarebbe all’altezza delle aspettative per quel che concerne la sua capacità a ridargli la forza e la voglia di fare.

“Si pensa che se vivi in un contesto elitario tutto sia perfetto, nulla di cui lamentarsi. Non è così. Per quel vecchio detto: I soldi non fanno la felicità” – sottolinea Fedez.

Fedez e JAX, fine di un sodalizio

Un duo che ha fatto discutere e divertire ma che oggi si vede distante l’uno dall’altro. “Lo stadio pieno arrivava già dopo un mio momento di debolezza. Lontano, a Los Angeles, distratto da qualcosa di sconvolgente come la nascita di un figlio: è capitato anche che persone amiche lo abbiano sfruttato a loro favore. Ma ho colpa anche io per questo: vivo con la guerra in testa e chi mi sta vicino entra in quella guerra e dopo un po’ la deve riprodurre. Spesso lo fa scegliendo di armarsi contro chi quella guerra gliel’ha mossa dentro”. Parole dure e amareggiate ma che lasciano intendere che questo è, almeno per ora, un capitolo chiuso.

LEGGI ANCHE—>Fedez Tour 2019: dove vedere live il rapper con Paranoia Airlines