CONDIVIDI
(Websource / archivio)

Dalle luci della ribalta al buio della malattia: Ilaria Galassi ha raccontato la sua dolorosa vicenda ospite a Vieni da me

Dopo tanto anno Ilaria Galassi è tornata in tv, ma non come lei aveva sognato. L’ex protagonista di Non è la Rai è stata ospite di Caterina Balivo nel salotto di Vieni da me, su Rai 1. E tra le lacrime ha raccontato la sua nuova vita lontana dai riflettori, dopo il grande successo ottenuto negli anni Novanta e l’inizio di una promettente carriera da showgirl.

Allora, infatti, Ilaria era uno degli astri nascenti del piccolo schermo. E, come tante altre giovani della sua età, aveva deciso di realizzarsi nel mondo dello spettacolo. Ma una terribile malattia che l’ha colpita poco più che ventenne e ha stravolto il suo futuro. “Ero convinta che il mio futuro fosse in tv invece un aneurisma cerebrale ha cambiato i miei progetti”, ha raccontato Ilaria, che oggi ha 42 anni. Il mondo le piombò addosso il 24 dicembre 2000, quando si sentì male per la prima volta. Aveva solo 24 anni, ma era già famosa in tutta Italia per il suo impegno accanto ad Ambra Angiolini.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La seconda vita di Ilaria Galassi

“La vigilia di Natale sono stata colpita da un forte mal di testa” ha ricordato Ilaria Galassi. “Accanto a me un’amica che ha subito capito che la situazione non era normale. Subito dopo mi hanno portata in ospedale, qui mi ha fanno tatto prima una tac e poi un intervento durato dieci ore. Sono andata anche in coma e quando mi sono risvegliata non è stato facile”. Poi, tra le lacrime, ha aggiunto: “Quando mi sono svegliata non ricordavo più nulla, non sapevo più parlare. La parte sinistra del cervello è stata duramente colpita. È stato difficile riprendermi, ci ho messo tre anni”.

La vicinanza dei genitori e quella delle sue amiche, tra cui Antonella Mosetti, è stata fondamentale per affrontare la malattia. “Lei veniva a casa spesso e mi portava la cioccolata, di cui io vado matta – ha detto riferendosi ad Antonella – . Mio padre, invece, mi accompagnava tutti i giorni a fare logopedia”. E oggi dove trova la forza per andare avanti? “Non sono credente, non ho neppure battezzato i miei figli – ha confessato Ilaria – . Credo che la mia guarigione sia stata una grande fortuna”. Dopo la malattia infatti sono nati Rocco, che oggi ha 15 anni, e Riccardo, che ne ha 4. Il primo vive a Torino con il padre mentre il secondo con lei e il suo attuale marito, Daniele, di professione hair stylist. Oggi Ilaria lo aiuta nel suo salone di bellezza. La tv e i ritocalchi sono un lontano ricordo: oggi sono i figli a farla “sentire una principessa”.

EDS