CONDIVIDI
davide lippi aggressione
Il procuratore Davide Lippi subisce una aggressione a casa, possibile tentativo di rapina

Il procuratore sportivo Davide Lippi, figlio dell’ex commissario tecnico dell’Italia, Marcello, è stato fatto oggetto di una aggressione forse pr rapina.

Brutta disavventura per Davide Lippi. Il figlio del noto allenatore Marcello ha subito una aggressione e delle minacce di morte sotto casa sua, da parte di tre individui con il volto coperto da caschi integrali. Il fatto è successo ieri nell’androne del palazzo di via Procaccini dove abita, a Milano. La vicenda è avvenuta intorno alle ore 20:00. Secondo quanto affermato da Davide Lippi alle autorità, presso le quali si è recato per denunciare il fatto, questi energumeni erano tutti vestiti di scuro ed avevano evitato accuratamente di mostrare le proprie facce. Oltre alle minacce ci sono state anche delle percosse, con Lippi che però è riuscito a difendersi senza rimediare particolari colpi. Si ritiene che quanto successo possa essere avvenuto allo scopo di rapinarlo. I malintenzionati avrebbero infatti notato il costoso Rolex che Davide Lippi portava al polso, anche se questa ricostruzione resta al momento soltanto una ipotesi che non ha ancora trovato le necessarie conferme.

LEGGI ANCHE –> Noto giornalista morto a soli 40 anni: l’ha ucciso un linfoma – FOTO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Davide Lippi, l’aggressione sembra una tentata rapina

Lippi Jr è un noto procuratore sportivo, fondatore dell’agenzia Reset Group, e cura gli interessi di diversi calciatori anche molto quotati. Ha 42 anni e lavora da oltre un decennio nel management di giocatori. Per quanto riguarda papà Marcello, il pluripremiato ex allenatore della Juventus nonché campione del Mondo ai Mondiali di Germania 2006 con l’Italia, è impegnato attualmente in Coppa d’Asia sulla panchina della Cina. Lippi Sr. è commissario tecnico della selezione asiatica dal 2016, dopo aver maturato una esperienza nel campionato cinese iniziata nel 2012 con la conduzione tecnica del Guangzhou Evergrande.

LEGGI ANCHE –> Lutto nel mondo del calcio, morto a 49 anni Phil Masinga: giocò nel Bari di Cassano