Home News Abel Bettucchi: eroe per caso mentre era a Gallipoli – VIDEO

Abel Bettucchi: eroe per caso mentre era a Gallipoli – VIDEO

CONDIVIDI
Abel Bettucchi
Abel Bettucchi (screenshot video)

Abel Bettucchi giovane protagonista del format ‘Nuovi Eroi’, in onda su Raitre: eroe per caso mentre era a Gallipoli, premiato da Mattarella.

Il format ‘Nuovi Eroi’, in onda su Raitre, ricostruisce la vicenda di Abel Bettucchi, un ragazzo di Genova che è stato nominato lo scorso anno Alfiere della Repubblica dal capo dello Stato Sergio Mattarella. Il ragazzo, classe 1999, nell’estate 2017 quindi appena maggiorenne, ha messo in salvo una famiglia in pericolo nella propria villa, nel corso di un vasto incendio che interessò la pineta di Gallipoli e la zona dell’ospedale. In quei giorni stava partecipando a un campo di Legambiente.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il gesto eroico del giovane Abel Bettucchi a Gallipoli

La perla dello Ionio, come viene definita la città di Gallipoli, lo ha ‘adottato’ e il giusto tributo e riconoscimento ad Abel Bettucchi è giunto anche dal sindaco della cittadina salentina, Stefano Minerva. Maurizio Manna, presidente di Legambiente Gallipoli, ha ricordato quel giorno di luglio del 2017: “Abel immediatamente intervenne, coordinando un gruppo di persone, diede disposizioni, perché alcuni di loro intervenissero per bloccare il fuoco nei punti in cui rischiava di entrare nella pineta”.

Lo stesso ragazzo ha spiegato a ‘Nuovi Eroi’ si essersi mosso “cercando di isolare, di circoscrivere le zone perimetrali dell’impegno”, compito che riuscì autonomamente a portare al termine. “L’abbiamo spento insieme a Protezione Civile e Vigili del Fuoco”, racconta oggi il ragazzo.

Abel Bettucchi, Nuovi eroi

Abel Bettucchi è un ragazzo di 17 anni di Genova. Durante un'esperienza di volontariato, si trova coinvolto in un vasto incendio nella zona di Gallipoli. Grazie al suo intervento l’incendio verrà spento e una famiglia salvata. La sua storia stasera a #NuoviEroi, ore 20.25 su #Rai3.

Pubblicato da Rai3 su Lunedì 14 gennaio 2019