CONDIVIDI

Allenatrice della squadra maschile lascia tutti senza paroleImke Wubbenhorst, allenatrice di una squadra maschile di calcio lascia tutti di stucco quando risponde ad un giornalista di scegliere i calciatori in base alla lunghezza del pene.

Imke Wubbenhorst, ex calciatrice della nazionale tedesca di calcio femminile è stata da poco scelta come allenatrice della squadra BV Cloppenburg che milita nella quinta divisione del campionato tedesco. Si tratta di una scelta storica, visto che la 30enne ex calciatrice è la prima donna ad allenare una squadra maschile di calcio in una delle serie professionistiche tedesche. In questo campo il nostro calcio ha fatto da apripista quando l’ex presidente del Perugia Gaucci decise di affidare la sua Viterbese a Carolina Morace, ex stella del calcio femminile italiano.

Leggi anche -> La Juventus vince la Supercoppa Italiana 2019 e alza il primo trofeo stagionale

Leggi anche -> Supercoppa Italiana in Arabia, Malagò tuona: “È il trionfo dell’ipocrisia”

Allenatrice della squadra maschile risponde con ironia alla provocazione: “Scelgo i calciatori per la lunghezza del pene”

Nei giorni in cui si discute dell’ipocrisia di far giocare una partita importante come la finale di Supercoppa Italiana in un Paese in cui alle donne è proibito vedere le partite, in Germania è stato dato l’ennesimo esempio di come il mondo del pallone sia ancora afflitto da stereotipi e preconcetti di stampo maschilista. Nel corso della prima conferenza stampa tenuta da Imke Wubbenhorst infatti, uno dei giornalisti le ha chiesto se i calciatori sono tenuti a mettere i pantaloncini prima che entri nello spogliatoio. L’allenatrice ha mostrato carattere rispondendo prontamente: “Certo che no. Sono una professionista, scelgo la squadra in base alla lunghezza del pene”. Una battuta che dimostra come l’allenatrice sia pronta a reggere le pressioni e le critiche dovute al suo ruolo pionieristico di allenatrice di un club maschile e chissà che il suo operato non riesca ad abbattere i preconcetti sulle capacità di gestione di una donna a capo di un gruppo di calciatori uomini.

Leggi le nostre notizie anche su Google News