Home News Matteo Salvini parla di ordine e sicurezza dalla prefettura di Cagliari –...

Matteo Salvini parla di ordine e sicurezza dalla prefettura di Cagliari – Diretta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:12
CONDIVIDI
Matteo Salvini
(Screenshot video)

Matteo Salvini parla di ordine e sicurezza dalla Prefettura di Cagliari – Diretta

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha presieduto il Comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico tenutosi questa mattina nella prefettura di Cagliari. Al termine della riunione, il vice premier si è incontrato con la stampa per esporre i risultati emersi dal Comitato. In primo luogo Salvini ha voluto ringraziare la prefettura ed ha dato lettura dei dati emersi durante il comitato che offrono a suo avviso un prospetto positivo per quanto riguarda la questione sbarchi e migranti. In un secondo momento Salvini si è soffermato sulla questione spopolamento della Sardegna ed ha detto: “E’ un fenomeno al quale dobbiamo opporci, ci sono tassi di disoccupazione decisamente superiori alle altre regioni, siamo a livelli emergenziali a livello europeo”.

Matteo Salvini risponde alle domande della stampa: “Ridotto il flusso di migranti ora puntiamo ad azzerarlo”

La prima domanda a cui risponde il ministro è quella sul recente passo indietro di Juncker sulla austerity: “Meglio tardi che mai, se anche a Bruxelles lo hanno capito sono contento, nella manovra abbiamo inserito 20 miliardi di euro da restituire alle tasche degli italiani” quindi ha aggiunto: “Se c’è una crisi a livello globale non ha senso continuare a togliere”. Quando gli viene chiesto qualche delucidazione sulla lista di terroristi italiani latitanti in Francia, il ministro risponde con schiettezza augurandosi una soluzione stile Battisti: “Per quanto riguarda la Francia abbiamo forze dell’intelligence operanti non solo in Francia ma anche in sud America, quindi quando diciamo qualcosa è perché sappiamo che quel qualcosa è, quindi speriamo in collaborazione futura da parte di governi che dopo 20, 30, 40 anni restituiscano alle patrie galere criminali che fanno la bella vita all’estero”. Infine  è tornato sui dati del flusso di migranti in risposta a delle domande sulle azioni da intraprendere in Sardegna ed ha detto: “Abbiamo ridotto il flusso del 50%, ma non sono uno di quelli che si accontenta, punteremo all’interruzione totale”.