CONDIVIDI
infermiera
(Websource)

La testa incastrata tra i pannelli dell’ascensore e il soffitto, questa la tragica morte di una bambina di 5 anni del regno Unito.

Una scena agghiacciante quella vissuta dai familiari della piccola di 5 anni di Weymouth, nel Regno Unito, una scena che la nonna ed il fratello disabile della bimba, non potranno mai più dimenticare. La testa incastrata tra i pannelli dell’ascensore e il soffitto, i soccorsi, e purtroppo la morte della piccola a causa delle profonde ferite riportate. Non una fatalità quanto accaduto nel 2015, ma una tragedia consumata a causa di un impianto difettoso dell’ascensore che, come verificato nel gennaio 2019, presso la corte di Bournemouth, nel corso dell’udienza sul caso e dalla stessa ammissione dei gestori dall’ascensore, era stato causato anche per una serie di omissioni sulla manutenzione.

Bimba muore con la testa schiacciata, i fatti

La piccola di 5 anni in quel tragico giorno era in casa con la nonna e con il suo fratello disabile, costretto su una sedia a rotelle. Il giovane avrebbe chiesto alla sua sorellina di salire al piano superiore per potergli prendere il telefono cellulare. Alla richiesta del fratello la piccola avrebbe obbedito e nel salire avrebbe infilato la testa in uno spazio tra il plexiglas restando schiacciata tra l’ascensore e il soffitto. Le urla della piccola attirarono la nonna che non riuscendo a liberare la nipotina allertò i soccorsi. i Vigili del Fuoco accorsero tempestivamente così come il personale sanitario, ma le ferite erano troppo gravi per sopravvivere. Una storia che non potrà mai dar pace ai familiari della bambina. Nonostante la sentenza e le multe pagate dalle società che gestivano l’impianto (oltre 1,5 milioni di sterline), la madre fa sapere. “Le multe non significano nulla per noi, tutto quello che volevamo erano le scuse e le abbiamo ricevute” e che il figlio disabile è rimasto profondamente scosso e con un forte senso di colpa.

LEGGI ANCHE—>Bimba muore mentre torna a casa dal funerale della mamma