Home News Euro 3 ed Euro 4, blocco diesel in Lombardia, Piemonte, Veneto ed...

Euro 3 ed Euro 4, blocco diesel in Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia-Romagna: cos’è e quando inizia

CONDIVIDI

Blocco diesel Euro 3Euro 3 ed Euro 4, blocco diesel in Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia-Romagna: cos’è e quando inizia. Ecco tutto quello che dovete sapere per non farvi trovare impreparati.

Leggi anche –> Roma blocco auto domenica 13 gennaio: tutte le informazioni necessarie

 Il Nuovo Accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria nel bacino padano è un programma sottoscritto nel 2017 da Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia-Romagna congiuntamente al ministero dell’Ambiente.

Entrato in vigore il primo ottobre 2018, il programma nasce con lo scopo di indurire le misure antismog e facilitare la purificazione del bacino padano. Il programma prevede l’inizio delle procedure antismog dopo il superamento, per oltre quattro giorni consecutivi, del livello di polveri sottili (o anche PM10) consentite nell’aria, come rilevato in questi giorni dall’ARPA (Agenzia Regionale per la Protezione dell’ambiente). Lo stop alle limitazioni viene deliberato solo dopo due giorni consecutivi di rientro negli standard precisati.

Blocco diesel Euro 3 ed Euro 4, come funziona e quando si attiva

Le misure anti-inquinamento di primo livello (iniziate dal primo gennaio 2019) prevedono il divieto di circolazione di veicoli privati Euro 4, tutti i giorni dalle 8.30 alle 18.30, il divieto al superamento della temperatura di 19 gradi in alloggi ed uffici e il divieto all’uso di sistemi di riscaldamento domestica a legna (chiamato anche riscaldamento non efficiente).

Il blocco è applicato principalmente nelle aree metropolitane con un’alta densità demografica (superiore ai 30.000 abitanti) e con un servizio di trasporto pubblico ottimale, in quanto sono queste le zone maggiormente predisposte all’inquinamento di PM10 e NO2, biossido d’azoto. Il blocco prevede dunque il fermo dei veicoli privati diesel Euro 3 e, salvo casi eccezionali, la sanzione per gli sventurati trasgressori può essere molto salata: fino a 658 euro.

Per quanto riguarda la Lombardia, fermo sui diesel Euro 3 nei giorni feriali dalle 7.30 alle 19.30. Secondo il corriere solo nel comune di Milano resteranno in blocco 32.500 veicoli.

Tra le altre limitazioni: divieto di circolazione per veicoli privati Euro 4 dalle 8.30 alle 18.30, divieto di superamento dei 19 gradi in abitazioni private ed uffici e il divieto all’uso di sistemi di riscaldamento non efficienti.

In Veneto il blocco diesel Euro 3 coinvolge tutto il territorio comunale. La limitazione del traffico, attiva dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30, si protrarrà fino al 31 marzo 2019. Si integra anche il fermo a veicoli Euro 0-1-2 diesel, Euro 0-1 benzina e motocicli con certificato di circolazione rilasciato prima del primo gennaio 2000.

In Piemonte il divieto è temporaneamente posticipato, data l’esigenza della regione di stabilire delle esenzioni dal blocco ad alcune categorie, come cittadini distanti da zone attive a livello di servizi di trasporto pubblico.

Sul fronte Emilia-romagnolo il fermo degli Euro 3 diesel resta dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30, ed eccezionalmente nelle domeniche ecologiche (la prima di ogni mese). Nel caso in cui il primo livello del programma antismog venga attivato il blocco si estenderà a tutti i veicoli diesel Euro 4, fino alla standardizzazione dei livelli d’inquinamento.