CONDIVIDI

nadia toffa risponde per le rimeNadia Toffa finisce nuovamente nel mirino degli hater dopo aver postato una frase sui cambiamenti climatici. Questa volta la giornalista non lascia perdere il commento malvagio e risponde per le rime.

Concluso un 2018 in famiglia ed in compagnia dell’amato (un uomo che le sta vicino da tempo ma che non definisce fidanzato), Nadia Toffa ha cominciato questo nuovo anno all’insegna dei social. La iena, infatti, utilizza i propri profili quotidianamente per parlare con i fan, informarli sulle proprie condizioni e condividere con loro notizie e pensieri riguardanti l’attualità. L’ultimo commento di questo tipo è una riflessione sui cambiamenti climatici avvenuti in Italia a causa del surriscaldamento globale. Un pensiero profondo, legato ad una problematica importante per l’ambiente che dovrebbe essere maggiormente evidenziata anche sui media.

Leggi anche -> Nadia Toffa: “A chi mi vuole morta rispondo così…”

Leggi anche -> Nadia Toffa, il messaggio allarmato: “Ho paura per quel che sta succedendo”

Nadia Toffa risponde all’utente che le augura la morte

Se lo spunto di riflessione offerto dalla giornalista bresciana ha inizialmente stimolato la community ad una discussione costruttiva, nel corso della giornata questo momento di dibattito è stato rovinato dal solito becero commento di un hater. Tra i commenti è infatti apparso “Ma quando c***o crepi”, una frase orribile a cui Nadia ha risposto con sarcasmo: “Vuoi decidere tu? Poi fammi sapere. Grazie cara e buona giornata”. Chiaramente il commento ha generato un putiferio su Twitter con utenti pronti a difendere la iena ed attaccare l’utente che ha avuto un’uscita così infima.

La mole di commenti astiosi nei suoi confronti, ha convinto l’utente a cancellare il messaggio, ma Nadia ha pensato bene di fare uno screenshot e quando ha notato che l’hater aveva cancellato il tweet lo ha riproposto con il seguente commento: “Ha cancellato il tweet ma esistono gli screenshot. Mi spiace per te. Hai bisogno di aiuto davvero. Mi preoccupi”.

 

Leggi le nostre notizie anche su Google News