CONDIVIDI
(Websource / archivio)

L’episodio oggi pomeriggio, fortunatamente senza gravi conseguenze: la nube sarebbe partita dai condizionatori di Mediaworld.

Attimi di paura nel centro commerciale Fiumara, dove intorno alle 17.30 di oggi, mercoledì 9 gennaio 2019, una spessa coltre di fumo bianco uscito dall’impianto di condizionamento e areazione del punto vendita di Mediaworld ha fatto scattare l’allarme. Tutto per colpa di un malfunzionamento che, stando a quanto appurato, ha fatto uscire fumo, appunto, anziché aria dalle tubature.

Sul posto sono tempestivamente intervenuti Vigili del Fuoco, Carabinieri, Polizia locale e alcune ambulanze. Al momento non si registrano persone ferite né intossicate. La sirena di evacuazione ha sorpreso più d’uno, ma non ci sono state scene di panico vero e proprio. Dopo le verifiche del caso, i dipendenti dell’esercizio al piano terra sono rientrati ed è stato consentito ai clienti del centro commerciale di accedere al parcheggio. Secondo quanto riferito dai Vigili del Fuoco, a causare il fumo è stata la cinghia di un condizionatore. Il centro commerciale è rimasto chiuso al pubblico in attesa che si disperdesse l’odore di bruciato e già domani sarà regolarmente aperto.

EDS

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News