Home News Supercoppa Italiana in Arabia, Malagò tuona: “È il trionfo dell’ipocrisia”

Supercoppa Italiana in Arabia, Malagò tuona: “È il trionfo dell’ipocrisia”

CONDIVIDI
supercoppa italiana donne stadio
Polemica sulla presenza delle donne arabe allo stadio per la Supercoppa Italiana

Il 16 c’è in Arabia Saudita Juventus-Milan di Supercoppa Italiana 2018/2019, ma con la polemica legata alla presenza delle donne. E Malagò dice la sua.

Sul caso della Supercoppa Italiana che si giocherà a Gedda, in Arabia Saudita, ed al cui match allo stadio non potranno assistere le donne locali se non con il permesso dei rispettivi mariti o padri, si esprime in maniera dura Giovanni Malagò, presidente del Coni. Il numero uno dello sport italiano parla di “trionfo dell’ipocrisia da parte di tanti. Però sul piano pratico va detto che l’offerta migliore su dove giocare la finale di Supercoppa Italiana, Juventus-Milan, è arrivata proprio dall’Arabia Saudita”. Ma la scelta è stata presa tempo fa. Malagò ricorda che “il bando è stato assegnato a luglio 2018. Poi però il problema della presenza vincolata delle donne è nato con la distribuzione dei biglietti. Prima le donne non potevano andare allo stadio, ora possono ma solo in determinati settori. Ma ciò che accade in Arabia Saudita è totalmente da condannare ed osteggiare“.

Supercoppa Italiana, “Bisognava pensare prima alle conseguenze”

C’è dell’altro: “La Lega Serie A è un ente privato e responsabile di quel bando, con il quale si decide la sede della finale di Supercoppa Italiana nei prossimi cinque anni”, dice Malagò a ‘Radio anch’io lo Sport’ su Radio 1 Rai. “Se c’era un problema con quel Paese allora si sarebbe dovuto escluderlo a priori. Stiamo facendo la danza della pioggia per far si che l’Italia riesca a qualificarsi ai prossimi Mondiali, che si terranno nel 2022 in Qatar. Ed in quel posto vige la stessa, identica situazione dell’Arabia. Anzi, le leggi qatariote sembrano anche più restrittive ed inflessibili. Per cui serve una presa di posizione forte, una cosa che però non si può fare a cavalli già scappati”. Un modo colorito per dire che alle conseguenze della scelta dell’Arabia bisognava pensarci tempo fa, secondo Malagò.

LEGGI ANCHE –> Juventus Milan Supercoppa: streaming, precedenti e polemiche

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News