CONDIVIDI
(Websource / archivio)

A Capracotta, in Molise, è già caduto oltre un metro di neve. La temperatura è precipitata a -9 °C stamattina, mantenendosi a -7 °C nel corso della giornata. 

L’ondata di maltempo che si sta abbattendo in queste ore sull’intera provincia di Isernia ha fatto segnare il primo record stagionale a Capracotta, un comune italiano di 871 abitanti a 1.421 metri sul livello del mare, dove la notte scorsa è caduto un metro di neve. “La situazione è sotto controllo – ha dichiarato il sindaco Candido Paglione, rassicurando i cittadini in comprensibile allarme – le quattro strade provinciali, per accesso e uscita dal paese, sono percorribili. Gli unici fastidi li stiamo riscontrando per la pulizia delle strade urbane a causa di auto parcheggiate male”.

Il primo cittadino si è anche soffermato su un episodio “spiacevole” avvenuto ieri: “il pullman della Sati, delle 15,30, che assicura il collegamento con Isernia non è partito per una decisione unilaterale dell’autista. Per questo ho inviato una lettera di protesta alla ditta”. Intanto per l’intera giornata di oggi sono rimasti chiusi gli impianti di sci di fondo di Prato Gentile per ragioni di sicurezza.

Il grande freddo in arrivo

Tanta neve anche a Campobasso, dove si è scatenata una bufera con -3°C e sono già caduti al suolo 20 cm. Nevica anche a Potenza con -2°C, a L’Aquila con -1°C e a Matera, con oltre 10cm. E le bufere si intensificheranno nelle prossime ore. Il vento soffia gelido da Nord anche sulle coste: a Termoli ha raggiunto i 75km/h. Le temperature restano molto basse in tutto il Sud, con valori in pieno giorno di appena +2°C a Caserta e Benevento, +4°C a Pescara e Brindisi, +5°C a Napoli, Salerno, Foggia e Barletta, +6°C a Bari, Lecce e Cosenza, +7°C a Palermo, Catanzaro e Trapani, +9°C a Messina e Reggio Calabria.

Fa molto freddo anche a Roma, dove però il cielo è sereno: la massima fa fatica a superare i +7°C dopo una minima di +2°C, e domattina ci sarà la prima grande gelata della stagione nella Capitale. Sempre domani arriverà il secondo e più intenso nucleo gelido proveniente dai Balcani, che farà crollare ulteriormente le temperature determinando grandi nevicate fin sulle coste. E infatti, come ampiamente previsto in tutte le Previsioni, quella di venerdì sarà la giornata “clou” di questa irruzione polare.

EDS

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore