Home News Camilla, morta sugli sci a 9 anni: ecco la dinamica dell’incidente

Camilla, morta sugli sci a 9 anni: ecco la dinamica dell’incidente

CONDIVIDI

ecco la dinamica dell'incidenteUna giornata di vacanza sulla neve che tanto amava è costata la vita alla piccola Camilla, bambina romana di soli 9 anni. Ecco una prima ricostruzione della dinamica.

Sin dall’arrivo dell’inverno e della stagione natalizia, Camilla, una bambina romana di 9 anni, aveva atteso i primi giorni di gennaio per poter passare una settimana di divertimento insieme al padre. L’altro ieri, infatti, i due si erano recati a Sauze d’Oulx (località sciistica in Val di Susa) per passare la settimana bianca insieme. Ieri pomeriggio Camilla, appassionata della neve e degli scii, era scesa con entusiasmo in pista insieme al padre ed ad un amico di famiglia. I tre avevano scelto di affrontare la pista “Imbuto” del comprensorio sciistico Via Lattea, chiamata in questo modo proprio perché ad un tratto si restringe come un imbuto. La pista scelta è di media difficoltà, ma la piccola aveva già esperienza sugli scii ed il padre la seguiva a breve distanza pronto ad intervenire in caso di pericolo.

Leggi anche -> Incidente sugli sci in Valsusa: muore una bambina di nove anni

Camilla, morta a 9 anni sugli scii: la dinamica dell’incidente

Secondo una primaria ricostruzione effettuata grazie alla testimonianza del padre della bambina, il gruppetto si è lanciato nella discesa quando, ad un tratto, una cunetta ha sbilanciato Camilla e le ha fatto perdere l’equilibrio. La bimba non è riuscita a frenarsi con le bacchette ed è scivolata a grande velocità per 50 metri finché non si è schiantata contro una delle barriere frangivento che delimitavano la pista. Il padre non è riuscito ad intervenire: dopo la cunetta tutto si è verificato ad alta velocità ed il genitore non ha potuto fare altro che raggiungere la piccola dopo il violento impatto.

Subito si è compreso che la situazione era grave, Camilla non riusciva a respirare e poco dopo l’impatto ha accusato un arresto cardiocircolatorio. I paramedici arrivati sul luogo hanno cercato di rianimare la bambina per 30 minuti durante il tragitto in elicottero dalla pista all’ospedale Regina Margherita, ma quando sono giunti in struttura i medici ne hanno dovuto dichiarare il decesso. I Carabinieri stanno ancora indagando sull’accaduto, cercando di capire l’esatta dinamica. Gli investigatori hanno sequestrato l’abbigliamento e l’attrezzatura utilizzati da Camilla e il pezzo di barriera contro cui si è schiantata per effettuare degli accertamenti.

Leggi le nostre notizie anche su Google News