CONDIVIDI
valeria marini jovanotti
Ospite di Caterina Balivo a ‘Vieni da Me’, Valeria Marini ha parlato del flirt con Jovanotti e non solo

A ‘Vieni da Me’, Valeria Marini ha parlato della sua love story passata con Jovanotti. “Lui bacia come canta, quindi benissimo. È andata così”.

Tra gli ospiti di ieri a ‘Vieni da Me’ c’è stata anche Valeria Marini. Da anni capace di attirare su di se le luci della ribalta in tanti modi possibili, la ‘Valeriona nazionale’ ha raccontato diversi aneddoti della sua vita alla conduttrice Caterina Balivo. Tra i quali anche un suo flirt avuto in passato. “Parliamo di diversi anni fa. Questa storia però la ricordo ancora oggi con affetto. Ebbi una relazione con Jovanotti, Lorenzo Cherubini. È stato un grande amore, ed all’epoca non eravamo famosi. Io ero molto innamorata. Lui probabilmente non ne ha mai parlato, del resto non ama far sapere cosa avviene nella sua vita privata. E quindi non lo farò nemmeno io, ma posso solo dire una cosa: bacia come canta. Quindi bacia benissimo. Jovanotti è un grande artista, il primo a sdoganare il genere rap in Italia”. Valeria Marini ebbe poi anche una storia d’amore con Vittorio Cecchi Gori.

Valeria Marini, da Jovanotti a Cecchi Gori…a Sanremo

Una storia lunga e tormentata, fatta di diversi tira e molla e che fu contraddistinta anche da un aborto spontaneo della 51enne romana imputabile a dei problemi di salute. “A Vittorio voglio molto bene. La nostra storia è stata molto tormentata per via dei suoi problemi e nei quali io non ho mai avuto alcuna colpa”. In tempi assai più recenti ecco invece il fidanzamento con Patrick Baldassarri, frutto della partecipazione dei due all’ultima edizione di ‘Temptation Island Vip’. “Non stiamo più insieme. Lui mi ha delusa moltissimo, si è comportata male con me. All’inizio avevo tanti dubbi, tutti diventati delle tristi certezze alla fine”. Per finire, la Marini ricorda con piacere la sua partecipazione al Festival di Sanremo del 1997. In tale circostanza fece la presentatrice accanto a Mike Bongiorno e con Piero Chiambretti come spalla. “Fu tutto bellissimo, mi divertii molto, anche se mi sarebbe piaciuto avere un’altra donna al mio fianco. Invece feci tutto da sola. Piero si esibì come ‘angioletto’, appeso ad una imbracatura. Chiesi di poterlo fare anche io, Chambretti però si oppose dicendo che la struttura non mi avrebbe retto…”.

LEGGI ANCHE –> Marco Carta contro Al Bano a ‘Vieni da Me’: “Duettare con lui fu orribile”

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News