CONDIVIDI
botti capodanno feriti
I botti di Capodanno fanno diversi feriti, 1 gennaio 2019 in ospedale per molti

Un bimbo di soli 11 anni ha raccolto un petardo inesploso mentre si trovava in strada. È l’ennesima vittima inconsapevole dei botti di Capodanno.

I botti di Capodanno fanno purtroppo centinaia di vittime ogni anno. Non si parla necessariamente di morti – in questo senso è da 6 anni che non si registrano perdite umane legate a questa consueta cattiva abitudine con la quale si dà il benvenuto all’anno nuovo – ma gli episodi gravi sono sempre fin troppi numerosi. Ed in molti casi riguardano giovani e giovanissimi. A Villaricca, comune situato alle porte di Napoli, un bambino è stato condotto in codice rosso all’ospedale dopo essere rimasto ferito da un petardo. Il piccolo lo ha raccolto in strada, e purtroppo l’oggetto risultava essere inesploso. Gli è scoppiato tra le mani, con una potenza tale che i medici hanno dovuto procedere con l’amputazione di tutte le dita della mano destra. La vicenda è successa nel pomeriggio di ieri, 1 gennaio 2019. Il bambino, ennesima vittima dei botti di inizio anno, si trovava da solo in strada quando si è imbattuto nel petardo e lo ha raccolto. L’immediato, drammatico imprevisto ha fatto si che diversi presenti si avvicinassero a lui, attratti dalle sue urla.

Botti di Capodanno, diversi i casi gravi in tutta Italia

Condotto all’ospedale ‘San Giuliano’ della vicina Giugliano, non è stato possibile fare niente per salvare il suo arto. Nel passaggio tra il 2018 ed il 2019 ci sono stati circa 230 feriti. Episodi anche di una certa entità sono accaduti in varie località tra Nord e Sud. In provincia di Milano e Torino, e nello specifico a Cesate e Bardonecchia, un 23enne ed un 19enne hanno subito lesioni permanenti e l’amputazione rispettivamente di alcune dita e di una mano intera per aver maneggiato dei botti di potenza considerevole, che secondo i carabinieri intervenuti per soccorrerli, avrebbero dovuto essere maneggiati solamente da personale esperto e qualificato. Anche un 43enne a Catania ha perso una mano, mentre una donna di 36 anni a Sant’Agata dei Goti, in provincia di Benevento, è stata colpita accidentalmente da un razzo sparato da un estraneo. Ora versa in gravi condizioni all’ospedale ‘Rummo’ del capoluogo del Sannio.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore