CONDIVIDI

Il dramma di Giampiero GaleazziIeri a ‘Domenica In’ abbiamo conosciuto il dramma che sta vivendo Giampiero Galeazzi: ecco alcune delle sue telecronache più belle.

Da diverso tempo Giampiero Galeazzi, voce iconica dello sport italiano, è scomparso dai radar televisivi. L’ex giornalista sportivo non si è ritirato dalle dirette per andare in pensione o per scelta dell’emittente, ma perché da diverso tempo lotta contro il morbo di Parkinson. Ieri, l’ex commentatore sportivo, si è mostrato a ‘Domenica In’ sulla sedia a rotelle ed ha detto di essere consapevole di dover affrontare “Gli ultimi 500 metri” di una vita ricca di soddisfazioni.

La testimonianza di Galeazzi ha fatto commuovere Mara Venier, che gli ha ricordato come tutti quelli che gli vogliono bene lo sosterranno fino all’ultimo, ed il pubblico in studio. Numerosi i commenti di solidarietà anche sul web, non poteva essere altrimenti visto che l’ex commentatore sportivo è entrato di diritto nella storia della televisione italiana, di cui era un simbolo indiscusso negli anni ’80 e ’90.

Leggi anche -> Giampiero Galeazzi sulla sedia a rotelle: “Ho gli ultimi 500 metri di vita da fare”

Leggi anche -> Domenica In, Giampiero Galeazzi e il dramma della malattia

Le telecronache più belle di Giampiero Galeazzi

Appassionato di calcio e tennis, Giampiero Galeazzi è rimasto nella memoria collettiva sopratutto per le telecronache degli ori olimpici nel canottaggio. La prima storica telecronaca è quella che ha sospinto i fratelli Abbagnale mentre conquistavano l’oro olimpico a Seul nel 1988

Lo stesso pathos accompagna anche la telecronaca della vittoria di Rossi e Bonomi  (sempre nel canottaggio) a Sidney 2000

Un Galeazzi al massimo della carica emotiva accompagna la vittoria in singolo di Josefa Idem, sempre a Sidney 2000

I più conoscono Galeazzi per la sua partecipazione decennale a ’90° minuto’ e proprio al calcio è legata uno dei momenti iconici della sua carriera: siamo nel 2000, la Lazio capitanata da Alessandro Nesta vince lo scudetto e Galeazzi perde la testa urlando: “Campioni”

Non poteva mancare una telecronaca di un’importante partita di tennis, quella tra Canè e Woodforde in Coppa Davis