CONDIVIDI

post choc: "Per Capodanno siciliani arrosto"Terremoto Etna: su Facebook appaiono una serie di post choc nei quali gli utenti augurano la morte ai siciliani, come: “Nel menù di Capodanno siciliani arrosto”.

Difficile qualificare il comportamento di chi, dinnanzi ad una possibile tragedia, riesce ad esprimere solamente odio. Il terremoto occorso il 26 dicembre in provincia di Catania, a Fleri (frazione di Zafferana Etnea), fortunatamente non ha causato nessuna vittima, ma solo 28 feriti lievi. Se da un lato c’è dunque chi ha tirato un sospiro di sollievo, c’è anche chi in quel frangente ha visto franare la propria casa e si è ritrovato senza un’abitazione.

Eppure c’è chi di fronte a questa disgrazia ed alla possibilità che la continua attività eruttiva dell’Etna possa portare ad un altro terremoto di magnitudo pari o superiore a quello della notte di Santo Stefano trova divertente scherzarci sopra. Su Facebook in questi giorni sono apparsi diversi post che manifestano un palese sentimento anti siciliano, mascherato da humor nero. Probabilmente l’adesione copiosa dei catanesi all’allert di Facebook, meccanismo che si attiva automaticamente quando si verifica un evento naturale potenzialmente disastroso o un attentato, è stato eccessiva, ma l’attenzione soverchiante dei media (in alcuni casi troppo sensazionalistica) ha portato le persone che abitano fuori dalla Sicilia a sincerarsi delle condizioni dei propri amici siciliani e l’aver postato di “essere in salvo” è stato un modo per non fare preoccupare gli altri.

Leggi anche -> Terremoto Etna, l’INGV conferma: “Possibili eruzioni anche a bassa quota”

Leggi anche -> Terremoto Etna, ultima scossa di 4.8 di magnitudo nella notte, la paura sale in Sicilia

Terremoto Etna: i post scioccanti contro i siciliani 

Spiegare perché le persone abbiano sentito il bisogno di comunicare che stavano bene e probabilmente ridondante, ma serve a spiegare ai cinici comici della domenica che non si è trattato di mania di protagonismo e che l’ironia in tal senso è fuori luogo: “Non è giusto prendersi gioco dei siciliani se durante il terremoto non ci sono state vittime” – ironizza uno degli utenti che, non contento, mette il carico con un augurio sintomo di poca empatia (di cos’altro è sintomo è superfluo sottolinearlo) – Auspichiamoci scosse più forti”. C’è poi chi va direttamente all’augurio di morte che va dalla sadica cattiveria: “Per le prossime scosse speriamo che cadano tutti i ripetitore delle compagnie telefoniche. Devono morire chiedendo aiuto, sti ‘fetosi'”, a quella culinaria: “Per il cenone di capodanno, quest’anno, abbiamo siciliani arrosto” per finire con quella darwiniana: “Terremoto ed eruzione in Sicilia chiamasi selezione naturale”, teoria che, come dimostrano questi messaggi, evidentemente non funziona.

Leggi le nostre notizie anche su Google News