CONDIVIDI
inter napoli pancalli
(Emilio Andreoli/Getty Images)

Inter – Napoli, gravissimi episodi dentro e fuori lo stadio Meazza, parla Luca Pancalli, ex commissario FIGC: “La partita andava fermata”.

Ancora polemiche dopo la partita tra Inter e Napoli, vinta dai nerazzurri per uno a zero: dentro e fuori lo stadio, si sono registrati episodi gravi, in particolare nei pressi del Meazza, dove si è registrata la morte di un tifoso della squadra di casa, travolto da un van di supporter partenopei mentre partecipava alla guerriglia prima della partita intorno a San Siro. Dentro, invece, ululati razzisti sono partiti nei confronti di Koulibaly.

Per saperne di più –> Daniele Belardinelli, chi è il tifoso morto prima di Inter-Napoli

La presa di posizione di Luca Pancalli su Inter-Napoli

Mentre l’Inter ha preso una posizione su quanto accaduto, il mondo del calcio si interroga ed emergono le parole del Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli, ex Commissario straordinario della FIGC durante Calciopoli, che è stato intervistato in esclusiva da Sportnews. Sulla scelta di non fermare il campionato, sottolinea Pancalli: “Penso che la FIGC abbia agito in questo caso con buon senso e naturalmente condivido la decisione assunta dalle istituzioni preposte alla gestione dell’ordine pubblico”.

Quindi su quella di non fermare Inter-Napoli il discorso è diverso: “A mio modo di vedere anche qui la condivisione con chi gestisce l’ordine pubblico è essenziale. Premesso ciò, avrei fermato la partita. Occorre avere il coraggio di portare avanti con serietà il percorso intrapreso e applicare seriamente tutte le sanzioni previste dalle norme sia sportive che non”.

Leggi anche –> Inter – Napoli, la società nerazzurra agli ultras: “Non siete dei nostri”

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News