CONDIVIDI
inter napoli
Succede di tutto in Inter-Napoli, con un morto e tanta inciviltà

Prima, durante e dopo Inter-Napoli è successo ciò che mai dovrebbe capitare in una partita di calcio, con scontri, un morto e razzismo incontrollato.

All’indomani di Inter-Napoli, nel quale si è avuto il tragico aggiornamento relativo alla morte di un tifoso nerazzurro, arrivano le parole di Marcello Cardona, questore di Milano, e della FIGC. Il primo si scaglia contro i supporters nerazzurri, che hanno ordito una vera e propria imboscata ai supporters napoletani, a seguito della quale è morto un tifoso interista. Il tutto sembra con l’aiuto di ultras alleati del Varese e del Nizza. Cardona, tra l’altro ex arbitro, ha fatto sapere di voler chiedere lo stop totale alle trasferte per i sostenitori dell’Inter fino a fine campionato, oltre a voler far chiudere la curva fino al 31 marzo. Questo vorrebbe dire giocare con il reparto nevralgico del ‘Meazza’ nerazzurro deserto per cinque partite di Serie A ed una di Coppa Italia. Sempre il questore aggiunge che erano oltre 100 i tifosi organizzati interisti che hanno assaltato i pullmini con a bordo i supporters del Napoli. Ci sono due fermi ed una terza è stata arrestata poco prima dell’ora di pranzo.

Inter-Napoli, Ancelotti: “La prossima volta ci fermeremo”

Poi ieri in Inter-Napoli c’erano stati buuh razzisti all’indirizzo di Kalidou Koulibaly. L’asso del Napoli ha pagato questa difficile situazione ambientale beccandosi due ammonizioni in pochi secondi nel finale di partita. Ma il suo allenatore Carlo Ancelotti lo ha difeso: “Kalidou non era lucidissimo per via di quanto vissuto. Ho chiesto all’arbitro Mazzoleni il perché della sua espulsione, che di fatto ha condizionato la partita. Per tre volte abbiamo chiesto la sospensione della gara, la prossima volta lo faremo noi dopo altri 4-5 annunci dello speaker, come successo stavolta. Siamo pronti a farlo”.

La FIGC: “Inter-Napoli da sospendere”

E la FIGC si espone, con il procuratore Giuseppe Pecoraro che afferma a chiare lettere: “Per me Inter-Napoli andava sospesa, i cori razzisti verso Koulibaly sono intollerabili. Gli uomini della Procura hanno segnalato tutto, anche la volontà del Napoli di volersi fermare. Poi la scelta spetta all’arbitro, ma intanto il Giudice Sportivo è stato informato di tutto”. L’Inter sembra possa davvero rischiare grosso, già a novembre c’era stato un precedente con cori di discriminazione territoriale verso i napoletani. Roba che col calcio e con la civiltà non ha nulla a che vedere.

LEGGI ANCHE –> Melissa Satta, matrimonio in crisi con Boateng? Tanti gli indizi

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News