Home News Canone Rai esenzione: come fare richiesta e quando scade

Canone Rai esenzione: come fare richiesta e quando scade

CONDIVIDI

Esenzione Canone RaiGli italiani che non fossero in possesso di alcun apparecchio televisivo possono fare richiesta di esenzione dal pagamento del Canone Rai: ecco come fare e quali sono le scadenze per presentare la domanda.

Come ogni anno gli italiani si vedranno addebitata nella bolletta della luce anche il costo del Canone Rai. Si tratta di una tassa di possesso dovuta da tutti gli italiani che hanno in casa un televisore o un apparecchio che permetta la visione dei contenuti dell’emittente di stato e ne possano usufruire. Gli unici dispensati dal pagamento di tale tassa, sono i cittadini con più di 75 anni di età, quelli che percepiscono solamente 8000 euro l’anno, gli agenti diplomatici, i funzionari del consolato, i militari italiani ed i militari della Nato che risiedono in Italia, per tutti gli altri la tassa è obbligatoria.

Leggi anche -> Canone Rai, come e quando chiedere l’esenzione

Canone Rai: come ed entro quando fare richiesta di esenzione

Chiunque non fosse in possesso di un apparecchio televisivo può chiedere l’esenzione dal pagamento del Canone Rai. Per farlo basta compilare il modulo apposito di dichiarazione sostitutiva di non detenzione che si trova sul sito dell’Agenzia delle Entrate ed inviarlo. Sul modulo viene specificato apertamente chi ha diritto all’esenzione: “I contribuenti titolari di un’utenza di energia elettrica di uso domestico residenziale che volessero disdire l’abbonamento, in quanto non detengono più apparecchi televisivi in alcuna dimora (ad esempio perché l’hanno venduto), devono presentare la richiesta sostitutiva di non detenzione compilando ed inviando questo modulo”. Il termine di scadenza per essere esentati per tutto l’anno è il 31 dicembre del 2018, le domande presentate oltre questo termine comporteranno l’esenzione solo a partire dal secondo semestre dell’anno. Bisogna ricordare ai richiedenti che una dichiarazione fasulla verrà punita penalmente.

Leggi le nostre notizie su viaggi, curiosità, cronaca e attualità anche su Google News